Anno di nascita:  1989
Genere: Man
Provenienza:  Mi-l'ano (MI) / Malnhattan (VA)
Pro sterminio della razza umana: Assolutamente sì; non sarà mai abbastanza presto.
Link intervista: Non disponibile
Gruppi preferiti: Iron Maiden, Dark Tranquillity, Agalloch, port-royal, Rammstein, Edge Of Sanity, Bathory, Ulver, Sigur Rós... Troppi.
Passioni: Musica (ma va'?), cinema, fumetti, libri, videogiochi, cose sceme
 

Nasce e cresce nei grim & frostbitten boschi del varesotto, dove pratica le malefiche arti dell'Ascolto del Metallo e della Lettura del Fumetto. Dopo una mefistofelica adolescenza passata tra il Metallo della Morte del Regno di Svezia da una parte e le avventure dell'Hellspawn e del reverendo Jesse Custer dall'altra, compra un diploma di liceo che gli permette di iscriversi all'università. Sceglie Giurisprudenza all'Università Cattolica di Milano al solo scopo di conoscere meglio il nemico e poter più proficuamente diffondere l'adorazione del Dimonio nel mondo. A laurea ottenuta, non sa cosa fare della sua vita.

Una fortuita serie di circostanze lo porta a conoscere un luogo che trasformerà per sempre la sua vita: Gamesradar. In questo locus amoenus si rapporta, conosce ed entra in confidenza con figuri altrettanto disadattati, disagiati e tendenzialmente poco raccomandabili, che diventeranno suoi compagni d'arme. Ivi prende vita il circolo massonico della Necrologgia, di cui il Nostro è tra i padri fondatori. Con i Necromassoni, negli anni vive una serie di infinite avventure alla conquista del mondo, o quantomeno dell'Europa continentale e della Cina, in attesa che i tempi siano più prosperi per estendere il necrodominio sull'intero globo terracqueo. Sulle note della musica più putrefatta e genericamente brutta che il creato abbia conosciuto, la Loggia assalta brutalmente i festival di mezzo continente, diffondendo il proprio messaggio satan-friendly senza sosta e bevendo Africola.

In questo momento solo ed unico Trivmviro dell'azienda Aristocrazia, non si darà pace finché il proprio intento imprenditoriale non sarà raggiunto: diventare ricco alle spalle di Satana stesso, costringendolo ad un trattamento manicure settimanale. Nel tempo libero, si occupa anche dei vari impegni redazionali: gestione della casella email, redazione di articoli, traduzione di testi.

Qualunque cosa la vita abbia in serbo per lui, una cosa è certa: la sottomissione è per i deboli e Bosj non morirà in ginocchio; non c'è altra soluzione.