Informazioni
Autore: Mourning

Formazione
Luke - Batteria, Seconde Voci
Rob - Voce, Chitarra
Ricca - Basso


Ben tornati su Aristocrazia Webzine ragazzi, iniziamo col riassumere l'anno passato? Com'è stato il 2011 dei Devastator?

Ricca: Innanzitutto grazie a voi per lo spazio concesso! L'anno passato è stato un anno abbastanza ricco di eventi, a partire delle registrazioni de "La Musica Fa Schifo" fino alla celebrazione del decennale, che abbiamo fatto coincidere con l'uscita del nostro ultimo lavoro. Una serata davvero soddisfacente, con una bella affluenza e tanta, tanta adrenalina. Da ricordare anche le registrazioni del video clip "Non C'È Niente Da Ridere" (che trovate in streaming su YouTube)!!!! Ma la cosa più importante è stata la celebrazione dei dieci anni di attività, a simbolo che siamo sempre qui pronti a rompervi il culo!


Il passaggio al cantato esclusivamente in italiano intrapreso con l'ep "Andatevene Tutti Affanculo" è divenuto definitivo e definito nell'ultimo lavoro "La Musica Fa Schifo", vi sentite ripagati da tale scelta? Sembra che utilizzare la nostra lingua "non paghi" o c'è solo una costante conformazione "english" per la voglia di sbarcare a tutti i costi oltre i confini?

Siamo davvero felici di poter usare l'italiano nel cantato, soprattutto Rob che si sente meno limitato rispetto a cantare in inglese, e usando la nonstra lingua possiamo esprimerci al meglio. L'inglese ormai è standard, ma sono convinto che non serva cantare in inglese per riuscire a sbarcare oltre i confini. Se un gruppo è valido è valido, sia che canti in inglese sia che canti in qualsiasi altra lingua!


Il titolo dell'album può essere interpretato come "ciò che ci gira intorno fa schifo"? Questa musica che non va, date le tematiche affrontate dai testi è ricollegabile al clima generale che si vive nella nostra penisola?

Il titolo è ironico e provocatorio, siamo stanchi di tutti i lati negativi che ci sono nell'essere una band underground: il "fenomeno" delle cover band, tutta la burocrazia della SIAE, la difficoltà nel promuovere la propria musica, oltre al fatto di trovare date. Nella nostra Penisola c'è tanta merda, ma il lato peggiore è che tanti non fanno niente per cercare di cambiare le cose, si lamentano e basta, alla fine si vede che sono contenti così. Per non parlare di tutti quei fenomeni da baraccone che vanno in tv e dopo un giorno diventano idoli di massa, persone che non hanno niente da dire, sia musicalmente sia concettualmente.


Musicalmente siete rimasti coerenti, thrash con attitudine core/punk senza fronzoli, avete sempre fatto ciò che vi piace e questo è segno di maturità e di una presa di posizione netta, secondo voi può avervi danneggiato in qualche modo? Siete dei buoni musicisti, sapete comporre, avete l'esperienza ma ho letto spesso frasi del tipo: "c'attendiamo la svolta", "manca quel qualcosa...", perché secondo voi?

Guarda, noi tre abbiamo gusti musicali completamente differenti, ma questo non è mai stato un freno in fase compositiva, anzi abbiamo sempre cercato di amalgamare il tutto in modo che venga qualcosa che ci soddisfi tutti e tre. Non credo che ci abbia mai danneggiato, anzi, la cosa ci ha sicuramente aiutato a maturare. Abbiamo quattro dischi alle spalle e nessuno è uguale all'altro. Quando leggo quelle frasi personalmente rimango esterrefatto: o non ci hai ascoltato o non hai proprio capito un cazzo. E poi che svolta? Quando siamo soddisfatti noi tre basta e avanza. Non facciamo musica per moda, facciamo quello che ci sentiamo di fare.


"Vergine", "Bono Fai Vomitare" e "X-Falsor" sintetizzano l'andazzo guida della coscienza di massa a livello di dignità e culturale?

La stupidità intrisa all'interno della gente spesso mi preoccupa. Personaggi come Bono Vox, impegnati nel sociale, "sensibili" ai problemi della povertà, sono solo degli emeriti ipocriti. Hanno tanti di quei soldi da poter aiutare davvero chi ne ha bisogno. Usano la propria immagine di benefattore per impietosire la gente e vendere così qualche disco in più. Per non parlare della Chiesa, da sempre fonte di censura ed ignoranza, oltre che una delle associazioni mafiose più potenti del mondo. Sembra che in televisione ti dicano quello che è bello e quello che non lo è, ma dico io, ci considerano così stupidi da non essere in grado di decidere da soli? Italiani aprite gli occhi!


"La Mafia È Una Montagna Di Merda", sono siciliano ed è un problema che come tutti gli isolani (chi più, chi meno) ci si porta dietro per un motivo o l'altro. Da un paio di anni e più lo "Stato" cattura latitanti come fosse nulla e si parla sempre meno di questa tentacolare forma di criminalità (vale lo stesso per Camorra, Ndrangheta e così via). C'è un'insabbiatura mediatica? Si utilizza come spesso avviene per altri fattori (lotta all'evasione fiscale o polemiche razziali) solo a scopo propagandistico e poi di nuovo a far finta che non esista? Questa è la mia impressione. E poi con cosa identifichiamo oggi la Mafia o le Mafie? La Politica è Mafia?

Anche se sono toscano non ho problemi a dire che la Mafia fa schifo! Sono tutte persone che si muovono nell'ombra, che sfruttano i disagi altrui per arricchirsi e acquisire potere. La Mafia, e con la parola Mafia intendo tutte le forme di criminalità (Camorra, 'Ndrangheta, etc) è purtroppo una triste realtà che spesso ha interessi che coincidono con la politica. Indubbiamente c'è insabbiatura mediatica, e la cosa ancora più triste è che molte persone facciano semplicemente finta che non esista, tanto, come dicono, è un problema del Meridione. Invece non è così, è un problema di tutta l'Italia! Io personalmente identifico la Mafia con tutto quello che si muove nell'ombra, che succede subdolamente alle nostre spalle, e spesso e volentieri con tristi realtà (stragi, assassini di massa) che succedono sotto gli occhi di tutti. La nostra nazione è malata di questo cancro, il livello della corruzione è talmente alto che ad essere onesti si prende nel culo.


Il panorama metal italiano sembra si stia organizzando meglio anno dopo anno, avete notato qualche cambiamento dal di dentro? C'è qualche nota positiva che si può accennare?

Stanno nascendo molti gruppi e tra l'altro validi, ed era anche ora! Abbiamo una scena che non ha nulla da invidiare a nessun'altra nazione, non abbiamo niente da invidiare ai gruppi esteri. Tanto per citare qualche nome ti posso dire Subhuman, Profanal e Sofisticator. Anche i vecchi gruppi stanno rivivendo un'ondata di gloria, dovuto anche al fatto del sempre crescente interessamento alle radici del metal italiano, che come ho già detto non ha niente da invidiare a nessuno. A volte mi fa piacere vedere ragazzi più giovani che cantano a squarciagola pezzi della Strana Officina o dei Tossic. E come vedi mi sto tenendo sulla scena toscana! La cosa che sta penalizzando il tutto sono purtroppo le scarse occasioni per le esibizioni dei suddetti, spesso e volentieri bloccati dalle cover band, che a mio parere dovrebbero smettere di suonare immediatamente. Sono stufo di vedere la gente che alza le corna su "Master Of Puppets" e che quando sente qualcosa di originale storce la bocca! Ma peggio ancora sentire lamentarsi che non c'è mai niente di bello in giro! Aprite gli occhi, e supportate l'underground! UH!


Per te quest'anno ha regalato anche la soddisfazione della prima uscita con i Violentor, gran bel disco, avete avuto modo di far suonare le band insieme?

Felice che ti sia piaciuto! Sì, abbiamo ricevuto parecchi consensi positivi con i Violentor, anche da fuori Italia. E abbiamo avuto anche modo di suonare assieme a nomi del calibro di Aura Noir, Grave Desecrator, Warhammer. Sì, abbiamo avuto diverse occasioni di far suonare le band insieme, come per esempio d'apertura ai Raw Power o insieme agli Etrusgrave! E la cosa non ci dispiace affatto, visto che fra Devastator e Violentor siamo amici da molti anni!


Quali sono le prossime mosse dei Devastator? Conoscendo la vostra rapidità nel ridar via ai lavori dobbiamo attenderci una nuova uscita in tempi brevi?

Abbiamo tre pezzi nuovi pronti, ma al momento ci stiamo concentrando sull'attività live.


Ci sono date fissate per i primi mesi del 2012? Le vogliamo rendere note in modo da dar occasione a chi ci legge di presenziare?

Sì, queste le date fissate:
IL TOUR CHE FA SCHIFO

11.02.2012 @ Comunità Giovanile, Busto Arsizio (VA)
03.03.2012 @ Caffè Decò, Firenze
10.03.2012 @ Orange Club, Pescara
17.03.2012 @ C.P.G., Melzo (MI)
24.03.2012 @ Lucrezia Rock Pub, Genova
30.04.2012 @ Exenzia, Prato

Presto in arrivo altre date! Veniamo a rompervi il culo a domicilio, per cui restate sintonizzati!


Se una label importante come la Nuclear Blast decidesse di mettervi sotto contratto, a cosa non rinuncerebbero mai e poi mai i Devastator? Ci sono dei patti che si devono rifiutare a priori o la moneta e un pizzico di notorietà valgono la cosiddetta "candela"?

Al fatto di avere la piena libertà compositiva, artistica e grafica. In poche parole nessuno deve dire ai Devastator cosa fare e cosa non fare! Non rinunceremo mai al fatto di essere noi stessi, nemmeno per la notorietà, siamo tre persone che si divertono in quello che fanno, non è un lavoro né un obbligo. Quindi perchè dover scendere a compromessi o patti?


Buoni propositi per il 2012?

Suonare, divertirsi, e cercare di far aprire gli occhi a qualcuno con la nostra musica.


E siamo giunti al termine, chiudiamo con un messaggio diretto ai nostri lettori? A voi la parola...

Venite ai nostri concerti e supportate l'underground! Uh!