Informazioni
Gruppo: Morgirion
Titolo: Infinite Retribution Upon Paradise
Anno: 2012
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: myspace.com/morgirion
Autore: Mourning

Tracklist
1. Prologue
2. Purification Through Fire
3. The Final Incantation
4. Ascending From Dismal Plane
5. An Ode To Fallen Cowards
6. Exiled From The Light
7. Suffer Before Me, Forsakened Hordes
8. Pyroclastic Warfare
9. Inception Revoked

DURATA: 01:05:18

MORGIRION - Infinite Retribution Upon Paradise Giunge dal Connecticut la formazione che non ti aspetti, i Morgirion con il debutto "Infinite Retribution Upon Paradise" si pongono a muso duro all'interno del panorama black sfoderando una prova che sembra un crocevia fra la matrice scandinava e quella transalpina.
Echi e qualcosa in più di formazioni primordi come Bathory e Mayhem vengono a contatto con la parte alienante dei Deathspell Omega, influssi degli Immortal più crudi e della natura iniziale degli Emperor sembrano annettersi a un fiume dirompente e maligno che per sessantacinque minuti contorce, dilania e irretisce l'ascoltatore.
Il trio composto da Matt Jambard alla batteria, Gerry Baldini alle chitarre e Connor Doley dietro al microfono, basso e tastiere colpisce senza remore e lo fa utilizzando tutte le armi in dotazione al panorama black, si passa da sferragliate veloci, pestate e pressanti come in "An Ode To Fallen" ad attimi nei quali fuoriesce una malevola forma di psichedelia, si vedano "The Final Incantation" e "Pyroclastic Warfare, ad altri in cui è un emblema epico e solenne a comparire come nella conclusiva e tortuosa "Inception Revoked". E cosa potrebbe invocare se non le fiamme infernali un titolo declamatorio qual è "Purification Through Fire"?
È un album rozzo ma non dotato di una produzione cacofonica, la strumentazione è ben definita tanto da permettere il pieno godimento della prestazione fantastica di Jambard, trascinante nei suoi fraseggi più rapidi e bastardi, acuire quella sensazione di malvagio sprigionata dall'uso di dissonanze nel guitarworking di Gerry e fornire sostegno alla buona proposta vocale sia nella fasi growl che in quelle scream in lontanza di Connor sapientemente cariche d'odio e francamente efficacissime in un pezzo come "An Ode To Fallen Cowards".
Una bomba esplosa nell'orecchio, questo è "Infinite Retribution Upon Paradise", il disco dei Morgirion potrà ricevere consensi da più fasce d'amanti del mondo black, sia che cerchiate atmosfera, il battere prepotente o un'aura lievemente sinfonica il problema non si pone dato che sono tutte doti in possesso del lavoro.
Dunque un nome in più da aggiungere alla lista acquisti? Propendo con decisione verso il sì.