Informazioni
Gruppo: Collapse Under The Empire / Mooncake
Titolo: Black Moon Empire
Anno: 2011
Provenienza: Germania / Russia
Etichetta: Oxide Tones
Contatti: collapseundertheempire.com - myspace.com/mooncakeband
Autore: Mourning

Tracklist
1. Black Moon Empire (C.U.T.E. & Mooncake)
2. Spark (C.U.T.E.)
3. Turquoise (Mooncake)
4. T.S.B. (C.U.T.E.)
5. Novorossiysk 1968 (Mooncake)

DURATA: 27:56

COLLAPSE UNDER THE EMPIRE / MOONCAKE - Black Moon Empire Split congiunto per due realtà europee che stanno crescendo internamente all'ambito post/rock: i Collapse Under The Empire, formazione proveniente dalla Germania e i Mooncake giunti dalle fredde lande russe, ciò che n'è scaturito è l'ep "Black Moon Empire".
Una trentina di minuti classicamente legati alle sonorità viaggianti, spesso dolciastre e fortemente atmosferiche che caratterizzano le prove del genere, sia gli uni che gli altri si cimentano nel filone senza stravolgerne particolarmente i cardini tanto che il deja-vù è automatico e spesso non è poi così difficile immaginare che i brani appartengano a un solo act tenendo pur sempre in conto che l'unica collaborazione effettiva è quella cdella titletrack e opener del lavoro.
E' un mini platter rilassante, un libero svago che permette alla mente di assentarsi ritagliandosi spazio durante una giornata uggiosa o dandovi la possibilità di porre di lato i problemi per una seppur breve porzione di tempo, poi scegliere quale pezzo umoralmente sia più adeguato a coccolare, trasportare o irretire le emozioni vissute sul momento sarà competenza della vostra situazione nell'attimo in cui lo inserirete nel lettore.
Prendete "Black Moon Empire" per quello che è, una divagazione dalla routine giornaliera, un piccola fetta di tranquillità che in poco meno di trenta minuti proverà a scuotervi e addolcire con toni velati e grigio-perlacei un dì andato non proprio alla perfezione.
Chi si attendesse escursioni in territori esterni o estremi del genere rimarrà deluso, ad esclusione di una "T.S.B." più scura e pressante la proposta vi fornirà ciò che il buon ascoltatore provetto dello stile si aspetta d'ascoltare e nulla più.
Ambedue le realtà possiedono delle piacevoli carte da giocare, se si vuole conquistare però un proprio anche se minuscolo territorio in una scena ormai ultrasatura si deve guardare oltre. Avranno le capacità per riuscire? Vedremo, per ora è giusto godersi "Black Moon Empire" e non farsi troppe domande.