Informazioni
Gruppo: A.Death.Experience
Titolo: Experience 2008
Anno: 2008
Etichetta: Autoprodotto
Provenienza: Germania
Contatti: Sito - Facebook - Myspace
Autore: Akh.

Tracklist
1. Lost In Illusion
2. Into Purple Skies
3. Chaos Vision

DURATA: 14:35

A.DEATH.EXPERIENCE - Experience 2008 Proveniente dalla Germania, andiamo a recuperare un demo. Perchè interessarsi a tre pezzi di quasi cinque anni fa? Perchè i talent scout di Aristocrazia (nel nome di Mourning) vi vogliono bene e se amate il Melodic Death Metal vi segnerete immediatamente questo nome e ci ringrazierete.

Ovviamente chi ci legge saprà che il MDM moscio non mi entusiasma neanche un pochino, ma quando è incazzato e gira alla grande mi esalta in maniera incontrollabile e i nostrani Joyless Jokers mi hanno ricordato quanto sia possibile questo accostamento.

Saprete fin da subito che gli A.Death.Experience suonano alla grande e cercano di reimpostare le regole auree (che hanno spinto gli scandinavi a divenire gruppi semi pop) di questo genere, andando a spingere e picchiare su linee dal sapore In Flames, At The Gates, Arch Enemy ma prendendo esclusivamente il meglio dai gruppi menzionati e inserendoci pesantissime dosi di personalità. L'arrembante "Chaos Vision" è un immediato esempio di come girino questi ragazzi, nella parte centrale spunta pure un blastato da cui la chitarra di Paul graffierà con un riffing ispiratissimo e sempre molto fantasioso (questo per tutta la durata del demo in questione).

A mio avviso che questi teutonici siano senza contratto pare inverosimile, possibile che il pubblico di estrazione metal non richieda l'attenzione su musicisti di questo calibro? No signori, non è possibile! Tornatevi a spappolare le orecchie su una devastante "Lost In Illusion" in cui la potenza debordante delle pennate espresse vi farà alzare le chiappe dalle vostre comode poltroncine, dove un indiavolato Micha vi perseguiterà a suon di doppia cassa, bastonate e giri di batteria su cui esprimere tutto il proprio talento.

Ci sono stacchi e ripartenze, momenti di riflessione (come nell'introduzione di "Into Purple Skies" con annesso "destruction mode" a seguito) e tanta tanta voglia di sfasciare tutto ciò che sta attorno. Le linee vocali passano da timbriche aspre a parti growlate alla faccia di chi pensa che le sonorità melodiche siano solamente per il piacere di signorine e invertebrati.

Signori, se teniamo conto che questo demo ha cinque anni e ne ascoltate le sonorità non ci crederete tanta è la bontà! Pulizia e potenza, tecnica e fantasia, abbinamenti che non potranno veramente lasciarvi indifferenti e se inseriamo la mia variabile preferita, ovvero la Violenza!, non potrete non dar ragione ad Aristocrazia Webzine nel supportare questa band di indubbio talento.

Il lavoro appena visionato è liberamente scaricabile; quindi label, ascoltatori, addetti ai lavori, visitate il loro Bandcamp ed alzate il volume al massimo... Un'esaltante Esperienza di Morte vi attende, è ora che paghiate il vostro debito.

Supporto!