Informazioni
Gruppo: Arkhe
Anno: 2005
Etichetta: Indipendente
Autore: Mourning

Tracklist
1. Intro
2. Introspection
3. Alpha State
4. Particles of Time
5. Virtual Landscape
6. Perspective Quest
7. Sonic Arrival
8. Outro

DURATA: 30:06

ARKHE - Virtual Landscape

La band messicana degli Arkhe si diletta con il technical death metal e dopo aver inciso un demo nel 2001 rilascia il primo full nel 2005 dal titolo “Virtual Landscape”, prodotto da un signor “Jim Morris” ai mitici “Morrisound Studios”.
Il disco è un concentrato di un sound legato alle ultime creature dei Death di Schuldiner con aperture tipiche dei Cynic della prima era “Focus”.
Variazioni continue e richiami jazzistici, melodia, attimi rilassati che s’intervallano a quelli più concitati e primordiali.
La tecnica della formazione è sopraffina, lo si percepisce nella fase solistica ispirata e coinvolgente e da un lavoro di batteria e basso combinato alla perfezione che lega i vari passaggi in modo spontaneo e personale.
Non disdegnano cimentarsi in territori ritmici dal sapore latino (cosa già presa in considerazione dagli Atheist in “Elements”) riuscendo però ad incastrarle nel modo più corretto grazie all’opera di costruzione del riffing dei due chitarristi precisa e di buona fattura.
I pezzi hanno tutti delle peculiarità proprie, quelli che nel complesso descrivono meglio lo spirito di questo disco sono probabilmente “Introspection”, “Sonic Arrival” e “Alpha State”.
Un debut che vedeva una band già pronta e preparata ad affrontare la stesura di un disco com’è giusto che venisse fatta. L’unico reale punto debole è il continuo rimando agli act del passato da cui prendono spunto ma dato che si trattò di un debut la cosa è più che trascurabile, chissà se in futuro ci regaleranno un seguito di questa buona prova, nell’attesa a voi ascoltarlo e prenderlo in considerazione.