Gruppo: Dominhate
Titolo: Emissaries Of Morning
Anno: 2016
Provenienza: Italia
Etichetta: Lavadome Productions
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST
  1. Saturn Rising
  2. Awakening Confessiones
  3. Faith Delirius Imago
  4. Immolation Carmen Astri
  5. Creation Quies Monumenti
DURATA: 19:10
 

Che i nostrani Dominhate fossero una band capace di farti innamorare al primo ascolto, me ne ero accorto già con il debutto "Towards The Light" (2014), uno di quegli album un po' immaturi, ma che si facevano ascoltare a ripetizione e che tuttora spesso e volentieri mi fa compagnia. In colpevole ritardo, ho quindi il piacere di sottoporvi l'ep "Emissaries Of Morning", naturale successore e versione migliorata di quel lavoro.

I cinque pezzi hanno ormai più di un anno di vita e sono praticamente certo che i fedelissimi fruitori di death metal — ancor più incentivati dalla qualità crescente di una scena italica in pieno fermento — abbiano già avuto modo di sollazzarvisi e magari farli propri. Detto questo, non posso però esimermi da consigliare tale materiale, che non si discosta da quanto elargitoci da divinità del genere i cui nomi sono pienamente riconoscibili all'interno della prova (e proprio per questo eviterò di citarli), riuscendo comunque nell'ingrato compito di non farle rimpiangere e in alcune situazioni dimostrando di poter rivaleggiare sia per qualità compositiva che per atmosfera. Farsi venire un male al collo della madonna è veramente cosa semplicissima con "Awakening Confessiones", "Faith Delirius Imago" e "Creation Quies Monumenti".

"Emissaries Of Morning" è un passo in avanti che fa presagire l'arrivo, speriamo a breve, di un secondo parto di lunga durata a dir poco devastante; le premesse sono talmente buone che il pensiero in tal senso non può che essere positivo. I Dominhate sono da seguire con estrema attenzione, sono davvero certo che ne sentiremo delle belle.