Gruppo: Karonte / Bloody Brotherhood
Titolo: Alliance For Death Domination
Anno: 2017
Provenienza:  Spagna
Etichetta: Dead Sheep Productions / Base Record Production / Hecatombe Records
Contatti:

Karonte Sito web  Facebook  Bandcamp  Reverbnation

Bloody Brotherhood Facebook Bandcamp

 
TRACKLIST
  1. Karonte - El Ocaso
  2. Karonte - No Hay Vida Sin Dolor
  3. Karonte - Dominación
  4. Bloody Brotherhood - In Tyrant's Land
  5. Bloody Brotherhood - Thousand Years Of Lies
DURATA: 21:56
 

"Alliance For Death Domination" è il titolo conferito allo split che vede coinvolti i veterani Karonte e i più giovani Bloody Brotherhood. Entrambe le formazioni appartengono alla scena death metal spagnola, si muovono su coordinate stilistiche note e devote al suono old school e hanno all'attivo uscite ufficiali. I primi sono in giro dal 1994 e hanno pubblicato sinora tre demo, un EP, un box e due album ("Letargo" nel 2006 e "Paraiso Sin Fe" nel 2012), mentre i secondi sono nati nel 2011 e hanno sin qui partorito un demo e il debutto "Ritual Of Blood" (2013).

Questi ventidue minuti scarsi mettono in mostra due band spiritualmente affini, ma musicalmente non poi così similari. I Karonte preferiscono sviluppare la composizione attraverso soluzioni più dirette, asciutte e melodiche che rimandano in maniera netta al panorama europeo (fra i tanti papabili partecipanti al mix vi sono Asphyx, Gorefest, Carcass e Hypocrisy), mentre i Bloody Brotherhood, pur tenendo un occhio aperto in quella direzione, tendono a rivolgere lo sguardo oltreoceano, chiamando in causa Deicide, Acheron, Obituary e Malevolent Creation, sfruttando inoltre un approccio più thrash e a tratti atmosferico.

Mi pare inutile segnalare un brano piuttosto che un altro, "Alliance For Death Domination" si fa ascoltare, non contiene chissà quale miracolo, ma è l'ennesima attestazione positiva riguardante un movimento operaio underground capace di produrre del buon materiale. Per questi motivi sarebbe corretto offrire una chance a un'uscita simile, nella speranza che diventi poi un valido pretesto per approfondire la conoscenza delle band coinvolte.