Gruppo: Adamennon
Titolo: Ades
Anno: 2015
Provenienza: Italia
Etichetta: Shove Records
Contatti:

Facebook  Soundcloud  Bandcamp

 
TRACKLIST
  1. Bentornato Nell'Ade
  2. Qui Il Tempo Non Esiste
  3. Tutto È L'Eterno Presente Di Tutto
  4. Il Nulla È L'Unica Certezza
  5. Bentornato Nell'Ombra
  6. È Molto Che Ti Aspettavamo
  7. Ora Sei Qui Per Sempre
DURATA: 31:54
 

Da qualche mese ormai ci imbattiamo con relativa frequenza nelle uscite targate Shove Records (come nel caso dei lodigiani ['selvə]), quindi posso dire di aver accolto questo piccolo tuffo nel passato dell'etichetta con discreto (dis)piacere. "Ades" fu infatti pubblicato a fine 2015, e nel frattempo la one man band Adamennon ha rilasciato altri lavori proprio nel corso del 2017.

Avevamo incrociato Adam Van Maledict — l'uomo che si cela dietro questo ennesimo pseudonimo — in passato come chitarrista del gruppo «deprogressive black metal» Tormental, e possiamo dire che c'è una certa continuità, soprattutto concettuale e lirica, tra le sue varie incarnazioni. La scritta in basso sul retro della custodia dissipa ogni dubbio riguardo l'eventuale presenza della speranza nel (non) mondo dipinto da Adamennon: «Dedicato al Vuoto Cosmico, al Buio Dello Spazio Senza Tempo e al Non Ritorno».

Il brano di apertura ci accoglie, senza mezzi termini, nell'Ade, dando inizio a un viaggio scandito dai titoli dei diversi capitoli, fino alla disperata presa di coscienza del fatto che resteremo intrappolati per l'eternità in un luogo in cui il tempo non esiste. La filosofia di fondo è chiara e messa in risalto in ogni modo possibile, non esistono chance di redenzione o vie di uscita dall'oblio nell'universo tratteggiato da Adamennon.

Musicalmente ci troviamo in territori estremamente oscuri, in qualche modo debitori verso un'estetica di tipo black metal, ma saldamente radicati nel mondo dell'ambient. Provate a immaginare un connubio tra i Canaan strumentali e le sezioni più inquietanti della colonna sonora di "Silent Hill" o di qualche film horror ottantiano, ci siete. "Ades" è il perfetto accompagnamento per l'ingresso in un immenso abisso, per lo sprofondamento nel nulla che è la nostra unica certezza.

Naturalmente, non è un disco che fa della varietà musicale il suo forte, giocando le proprie carte prevalentemente in ambito atmosferico e concettuale. Se siete appassionati di questo stile, Adamennon può tenervi compagnia durante le vostre oscure meditazioni.