Gruppo: Warbeast
Titolo: Enter The Arena
Anno: 2017
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Housecore Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp  Reverbnation  Myspace

 
TRACKLIST
  1. Centuries Of Poisoned Soil
  2. Punishment For Gluttony
  3. Orchestration Of Violence
  4. Maze Of The Minotaur
  5. Hitchhiker
  6. Chemicals Consuming
  7. Enter The Arena
  8. The Scalping
  9. Conjuration With The Devil
  10. Ancient Hate
DURATA: 52:57
 

Nella vita la gente va e viene, nella musica i gruppi si formano e si sciolgono. I Warbeast non fanno eccezione, ma escono di scena in bellezza. Prima di chiudere bottega dopo quasi una decade, annunciano la pubblicazione dell'epilogo "Enter The Arena", che rende questo agosto ancora più torrido.

Se il debutto intitolato "Krush The Enemy" poneva al centro dell'attenzione il thrash metal virile e tradizionale un motivo c'è. Due musicisti del quintetto texano, vale a dire Bruce Corbitt (ex Rigor Mortis) e Scott Shelby (ex Gammacide) hanno visto il genere nascere, contribuendo alla sua crescita e lo accudiscono tuttora con i metodi comprovati del passato.

Le copertine disegnate in stile retro-chic e DIY sigillano il pacchetto Warbeast. La formazione accede prepotentemente all'arena anche con il nuovo disco, sgomitando con ritmi decisi e note affilate. Le canzoni vanno sempre all'attacco e sono compatte, schiette; i riff chiari e netti.

Quando i Warbeast ingranano le marce alte, si corre sul serio. Le sonorità presentate dai Texani baciano intensamente quelle degli storici gruppi locali, ma lanciano sempre uno sguardo lascivo alle altre zone statunitensi conosciute per il loro thrash di qualità.

Dunque, ascoltare "Enter The Arena" e poi morire? No, ma il lavoro è esemplare per l'attitudine dell'epopea del genere.