Gruppo: Huginn
Titolo: In The Land Of The Old Hills
Anno: 1998
Ristampa: 2015
Provenienza: Italia
Etichetta: Beverina Productions
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST
  1. In Front Of The Old Hills
  2. The Call From Those Who Died
  3. From The Underworld
  4. Path For Knowledge
  5. Home Of Once Brave [cover Bathory]
DURATA: 22:59
 

La pioggia cade, fitta, affoga le colline, frane seppelliscono boschi centenari. Da nero, il colore del cielo passa a plumbeo. Gli ultimi fulmini si abbattono sulle alture. Noi sussultiamo al violento rombo del tuono. La tempesta è passata. Una brezza trasporta ora delle pigre nubi ovattate verso l'alto della valle. Esse accarezzano il verde crinale, mentre la notte cala lentamente sulla scena apocalittica il suo tetro velo, spezzato da sporadici lampi.

Cut.

Questa immagine monumentale ed epica è resa suono in "In The Land Of The Old Hills" dalle note di Huginn, one man band di Novara datata '93 e dedita alle sonorità black metal norvegesi.

L'approccio di tastiere non deve intimorirvi. Al momento giusto, queste saranno tuoni in un temporale di chitarre gelide, rafforzate da una batteria assillante. La voce imperiosa di M. intona messe nere, sussurra riti malefici e invita al paganesimo. Essa sa anche presentarsi in modo più umile, per riflettere sulla nullità dell'Umanità al cospetto della Natura. "Home Of Once Brave" dell'indimenticabile Bathory completa questa cassetta di corta durata, ma di grande pregio ed effetto, ristampata nel 2015 da Beverina Productions.