Gruppo: Pandemonium
Titolo: Nihilist
Anno: 2017
Provenienza: Polonia
Etichetta: Old Temple
Contatti:

Sito web  Facebook  Youtube  Reverbnation

 
TRACKLIST
  1. Nations Of Slaves
  2. Unholy Essence
  3. The Gate Of Bones
  4. Temple Of Ghouls
  5. Altar Of Life
  6. Quantum Funeral
  7. In Lord We Trust
  8. Przyjdź Królestwo Twoje
  9. The Darkest Valley
DURATA: 46:20
 

Il buon vino migliora invecchiando: il detto in questione ben si sposa con i Pandemonium. La band guidata da Paweł "Paul" Mazur in oltre venticinque anni di attività ha modificato più volte i membri della formazione, superando brillantemente un periodo intermedio con annesso cambio di nome, realizzando poi nel 2012 l'affascinante quarto album "Misanthropy". Nel 2017 si conferma ancora solida e pienamente conscia delle proprie doti, pubblicando il naturale successore "Nihilist".

Il Satanic Dark Metal del gruppo — che ha deciso di denominare così la propria interpretazione del lato tenebroso del metal — si nutre costantemente di pulsioni death, black e doom, di inflessioni melodiche minacciose e di un groove robusto, concentrando il tutto in una proposta dall'impatto spesso crudo, con un incedere monolitico e scevra di particolari fronzoli. Al limite, potremmo considerare orpelli le intrusioni vocali in scream di Przemyslaw "Simon" Szymaniak (cantante dei Tenebris) in "The Gate Of Bones" e "In Lord We Trust", o le divagazioni solistiche apportate da Marcin "Gary" Garyca (chitarrista degli Hellspawn) in "Temple Of Ghouls" e "Quantum Funeral".

La proposta è in grado di condurre per mano l'ascoltatore attraverso un panorama infernale oscuro e straziante, una landa sinistramente desolata che un fruitore abituale della musica targata Pandemonium dovrebbe conoscere sin troppo bene. Siamo dinanzi a un prodotto che appaga e fornisce riprova della qualità insita nel rodato — e almeno in questa circostanza meno sperimentale — lavoro portato a termine dai ragazzi di Łódź. Il disco è ben supportato inoltre dall'operato dietro al mixer e in fase di mastering di Mariusz Konieczny (Hellspawn), presso gli Heavy Gear Studio.

"Nihilist" accoglie in sé tutto ciò che sono stati, sono e probabilmente saranno anche in un prossimo futuro i Pandemonium, una band che non ha praticamente mai sbagliato nulla, non ricevendo però la stessa fortuna e il riconoscimento di altri connazionali, ma della quale potete fidarvi ciecamente.