Gruppo: Rebaelliun
Titolo: Annihilation
Anno: 2001
Ristampa: 2016
Provenienza: Brasile
Etichetta: Hammerheart Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST
  1. Annihilation
  2. Rebellious Vengeance
  3. Steel Siege
  4. Red Spikes
  5. Unleash The Fire
  6. Unborn Consecration
  7. God Of A Burned Land
  8. Bringer Of War
  9. Defying The Plague
DURATA: 38:05
 

I Rebaelliun sono il fuoco, un immenso e caldissimo fuoco che brucia qualsiasi cosa gli si para contro. "Annihilation" è il loro secondo disco, che ebbi modo di ascoltare nei primi anni del 2000, quindi non poi così in ritardo dall'uscita originaria datata 2001, pur se ne entrai in possesso solo nel 2017; uno dei tanti acquisti rimandati, chissà poi per quale motivo, ma che infine ho fatto.

Il ricordo del primo incontro è ancora indelebile nella mia mente: l'impressione iniziale fu quella di avere a che fare con un deflagrante incrocio di blasfemia e violenza, fra Hate Eternal, i connazionali Krisiun e i fondamentali Morbid Angel. Fui davvero impressionato dalla capacità di annichilire attraverso una prestazione non brutale in maniera sterile, dato che i brasiliani spingevano fottutamente sull'acceleratore, ma il loro arrembante e solidissimo assalto — corredato da ingressi di chitarra solistica frenetici — risultava meno caotico di quanto mi sarei atteso. Potevo così apprezzare sia la pesantezza e la crudeltà con cui sferravano i colpi, sia la pulizia conferita dalla produzione di Andy Classen. Mi ritrovai perciò a premere il tasto play all'infinito, scagliando contro il vicinato napalm a più non posso sotto forma di canzoni quali "Steel Siege", "Unborn Consecration", "Bringer Of War" e "God Of A Burned Land".

Se la sinfonia non vi fosse chiara, i Rebaelliun vi offrono su di un piatto di argento death metal e piastrellate come se non ci fosse un domani. Gli appassionati del genere probabilmente avranno già incrociato la loro combinazione, ma nel caso in cui come il sottoscritto foste dei ritardari cronici teneteli in serissimo conto: un sicuro e pregevole acquisto da non mancare.