Gruppo: Ram-Page
Titolo: The Grave Of Seven Billion
Anno: 2017
Provenienza: Russia
Etichetta: Grimm Distribution
Contatti:

Sito web

 
TRACKLIST
  1. Awakening Of The Ancient
  2. Betrayer
  3. Can Of Beer
  4. The Revolution
  5. The President
  6. Rampage
  7. Sanctions
  8. Last Defenders
  9. The Grave Of Seven Billion
  10. Blood Money
DURATA: 30:06
 

Giunti al quarto album, i Ram-Page si saranno forse accorti che qualcosa non andava? La formazione russa è passata su queste pagine già due volte con le uscite precedenti, prima "Blooming Rust", poi "The Depths Of Rage", un terzo album che per antonomasia è tappa della maturità, ma che al contrario ne era totalmente privo. Adesso tornano a farci visita con "The Grave Of Seven Billion".

Si nota da subito che c'è stato un cambio di rotta, il thrash metal rimane la spinta di base, tuttavia il suono ha assunto connotati più estremi e vicini all'ambito death metal di area floridiana, producendo quantomeno uno smottamento nell'animo. Dal piattume assoluto riscontrabile nelle evitabilissime opere antecedenti si è passati a pezzi che non fanno urlare al miracolo ma che si fanno ascoltare, come "Can Of Beer", "The Revolution" e "Blood Money".

Pur cadendo nella trappola della prevedibilità e della ripetizione di alcune soluzioni ritmiche, "The Grave Of Seven Billion" è una prova dignitosa, che non ti fa bestemmiare nella speranza che finisca il prima possibile; tenete conto che i ragazzi, almeno per quanto concerne le durate, si sono sempre — e fortunatamente — contenuti, quindi provate a immaginare la qualità delle uscite precedenti... Sul fronte delle singole componenti, si registra l'apporto positivo offerto in chiave solistica dal chitarrista Sergey Privalov, mentre il cantato growl del nuovo cantante Stanislav Shtrikh è sicuramente più centrato e in linea con l'andamento dei pezzi.

I Ram-Page hanno iniziato a risalire la china ed era anche arrivata l'ora che lo facessero. Finalmente sembrano una band con idee e un progetto da perseguire. Certamente "The Grave Of Seven Billion" non renderà più bella né muterà la vita di nessuno, ma potrà almeno aspirare a rubacchiare un po' del vostro tempo. Si vede una luce in fondo al tunnel!