Gruppo: Rites Of Daath
Titolo: Hexing Graves
Anno: 2017
Provenienza: Polonia
Etichetta: Godz Ov War Productions
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST
  1. Hexing Graves
  2. Necromantic Rites Of The Underground
  3. Sepulchral Phantom
  4. Bitter Entrails Of The Earth
  5. Most Holy Death
DURATA: 21:07
 

Debuttanti, anonimi o quasi, dritti dritti dall'underground polacco: i Rites Of Daath hanno tutto ciò che serve per fare schifo e per piacerci un sacco. Infatti, è proprio così che va e il quartetto di Cracovia ci seppellisce nella putredine del death-doom di "Rites Of Daath", mentre in faccia abbiamo un sorriso ebete e soddisfatto.

Venti minuti di EP che mettono in luce l'ABC di quello che dovrebbe rappresentare il genere nella sua connotazione più estrema: una voce quasi malvagia, un protrudere di rullante e doppia cassa malvagio, riff ancora più malvagi e assoli malvagissimi. Il tutto accompagnato da varie ed eventuali sulla morte, le tombe, i sepolcri e i riti necromantici.

Le divinazioni messe in piedi dai Rites Of Daath hanno il solito difetto della lingua, un inglese a tratti semplicistico e a tratti sgrammaticato, ma è ovviamente una sottigliezza che si coglie solo libretto alla mano. A meno che qualcuno non sia in grado di decifrare il growl, ma in quel caso l'ultima delle sue preoccupazioni dovrebbe essere la declinazione della terza persona.

"Hexing Graves" è un buon esordio, per quanto da rifinire e su cui i Rites Of Daath possono sicuramente lavorare, per riuscire a emergere dalla massa e ritagliarsi un posticino tra gli appassionati. Ovviamente al cimitero.