Gruppo: Objector
Titolo: Social Intolerance
Anno: 2018
Provenienza: Belgio
Etichetta: Malevolence Records
Contatti:

Facebook  Twitter  Google Plus  Soundcloud  Youtube  Bandcamp  Reverbnation  

 
TRACKLIST
  1. Intro
  2. Life Denied
  3. My Mind Insane
  4. Not Of This World
  5. Alarm
  6. Social Intolerance
  7. Toxic Storm
  8. Vengeance (Will Be Mine)
DURATA: 28:40
 

Il panorama thrash metal belga sta vivendo un momento splendido, per merito di formazioni quali Toxic Shock, Bursting 7, Warckon, Gae Bolga e Devastation (ma non solo) che l'hanno reso particolarmente divertente e con uscite di buona qualità. Ora anche gli Objector si uniscono alla lista.

I ragazzi provenienti da Antwerp sono attivi dal 2007, eppure hanno dato alle stampe il demo "Stand Your Ground" soltanto nel 2013, producendo poi un solo singolo come anticipazione del disco di debutto "Social Intolerance", rilasciato quest'anno da Malevolence Records. 

Terminata l'intro, nella quale la voce dell'attore canadese Michael Wincott in versione Top Dollar de "Il Corvo" narra frasi estratte dalla celebre e (s)fortunata pellicola, "Life Denied" non lascia dubbi su ciò che si andrà ad ascoltare. La prestazione della band è muscolare e aderente ai classici stilemi del genere, mostrando anche le riconoscibili influenze di matrice statunitense (Slayer, Exodus, Death Angel e Vio-Lence) ed europea (Kreator).

I trenta minuti scarsi della scaletta sono arrembanti e sposano un'attitudine ottantiana che sgorga da ogni singolo reparto. Dall'energica solistica all'interpretazione vocale grezza, dall'assetto ritmico all'ambito lirico impregnato di connotazioni sociali, tutto sembra avere radici che riconducono al periodo d'oro del thrash e pezzi come il già citato "Life Denied", "Not Of This World", "Alarm" (scelto come singolo) e "Toxic Storm" sono delle mazzate in piena regola.

Pur essendo innegabile che agli Objector si possa rimproverare una mancanza di personalità talvolta troppo evidente, resta comunque il fatto che "Social Intolerance" si rivela un biglietto da visita attraente e adatto a scapocciare per i thrasher incalliti. Band da tenere d'occhio.