CATTIVIK - L'INTEGRALE (1975-88 e 1989-90) - Fumetto

 
FUMETTO
Titolo: Cattivik - L'Integrale
Scrittore: Silver
Illustratore: Silver
Anno: 2013
Provenienza: Italia
Editore: Panini Comics
Autore: ticino1
   

Diabolik, Kriminal, Bonvi... Che cosa stona in questa scaletta di nomi? Il defunto Franco "Bonvi" Bonvicini, mito del fumetto italiano, era conosciuto per le sue creazioni satiriche. Le figure (anti) eroiche caratteristiche per il filone nero della fumettistica italiana che ho citato all'inizio ispirarono Bonvi a crearne la parodia Cattivik, da leggersi rigorosamente con l'accento sulla prima "i". L'autore, già impegnato in altri progetti, abbandonò poi il suo nuovo personaggio.

In seguito a diverse coincidenze che apprenderete leggendo il primo volume, Cattivik continuò la sua maldestra carriera banditesca assieme a co-protagonisti tanto buffi quanto lui, grazie alla fantasiosa matita di Guido "Silver" Silvestri che gli diede la caratteristica forma di pera. Le sue strisce sono corte, piene di dinamica e ligie alla ricetta della cosiddetta "slapstick", così che — grazie anche all'assurdità delle situazioni e all'ingenuità quasi infantile del personaggio — sono ancora oggi fresche, esilaranti e divertenti per grandi e piccini.

La casa editrice Panini Comics, forse malvagiamente ricattata dal nostro nero birbante, sta pubblicando poco a poco l'antologia delle sue avventure in sei volumi cartonati, ognuno di circa duecentocinquanta pagine. Mentre scrivo, sono usciti i primi due che coprono il periodo dal 1975 al 1990, anno che — secondo quanto mi è stato detto in libreria — sarà completato dal terzo libro previsto per settembre 2014. Sono inoltre pianificati tre tomi, anche questi da non perdere, dedicati alle strisce disegnate nel biennio seguente.


IL SANGUE È RANDAGIO - Libro

 
LIBRO
Scrittore: James Ellroy
Titolo: Il Sangue È Randagio
Anno: 2009
Provenienza: U.S.A.
Editore: Mondadori
Autore: Mourning
   

"Il Sangue È Randagio" è il terzo e ultimo capitolo della trilogia di Ellroy, iniziata con l'uscita di "American Tabloid" e che comprende anche il successivo "Sei Pezzi Da Mille". I tre libri narrano di un'America, quella degli anni che vanno dal 1968 al 1972, ingabbiata in un sistema fatto di corruzione, nella quale tutto è in bilico, dove la legge e il fuorilegge convivono. La rivoluzione è accennata, ma non scoppierà mai e il buono può corrompersi divenendo il cattivo e viceversa.

I principali artefici della storia navigano in un mare fatto di soldi, droga ed estremismi politici, questi ultimi spesso tirati in ballo più per scusarsi del proprio atteggiamento o della propria visione distorta del momento. Si tratta di un ex poliziotto vendutosi alla mafia (Wayne Tedrow Jr), un agente F.B.I. (Dwight Holly), un ragazzo imprudente e costantemente alla ricerca di una figura femminile che regoli la sua vita (Don Crutchfield) e una militante e battagliera donna di sinistra (Joan Klein).

È intorno a questi personaggi che ruotano i vari eventi della storia, dove romanzo e realtà vanno di pari passo, e dietro ogni singolo pensiero dei partecipanti vi è più di un fondo di verità. Il filo conduttore è la violenza, violenza che li condurrà a cercare una via d'uscita o un riscatto personale non poi così semplice da concretizzare.


IL TERZO SCUDETTO - UNA FORTITUDO DA FAVOLA - Libro

 
LIBRO
Scrittore: Emilio Marrese
Titolo: Il Terzo Scudetto - Una Fortitudo Da Favola
Anno: 2012
Provenienza: Italia
Editore: Pendagron
Autore: M1
   

La Fortitudo Bologna, da sempre la seconda squadra di basket della città in quanto a blasone e vittorie in bacheca, rappresenta molto di più di una semplice formazione di pallacanestro. È una Fede incondizionata, una religione da celebrare ogni domenica grazie ai canti della Fossa Dei Leoni, un modo diverso e unico di vivere i propri colori: il bianco e il blu.

Da squadra proletaria della città, la Effe ha vissuto un boom a partire dalla metà degli anni '90 grazie ai denari spesi dall'Emiro (al secolo Giorgio Seragnoli), ritrovandosi così nel gotha italiano ed europeo, pur raccogliendo più record negativi che vittorie. Non per niente il coro "non abbiamo mai vinto un cazzo" è da sempre uno dei più rappresentativi della frangia più calda del tifo.

Questo romanzo uscì nel culmine del dramma per il tifoso fortitudino: sconfitte in finale e retrocessioni non erano nulla se paragonate alla radiazione della squadra nel luglio 2012, per colpa di una sconsiderata serie di gestioni societarie. E racconta di un fantasioso terzo Scudetto, attingendo a piene mani dal patrimonio di storie, personaggi e ideali che caratterizzano la Fortitudo.

La ripresa per la gloriosa Aquila è difficile ancora oggi, seppur avviata, ma allora, nel momento del lutto per la temporanea morte, fu davvero uno strazio per il sottoscritto leggere queste scorrevolissime centoquarantasei pagine, vivendo un'altalena di emozioni: dalla malinconia alla rabbia, passando per l'orgoglio, la gioia e la sete di vendetta nei confronti dei tanti carnefici (fra proprietari, dirigenti, giocatori e tifosi rinnegati...) della Effe.

In questa fiaba dal lieto fine potrete assaporare frammenti di "fortitudinità"...

La Fortitudo alè
Sempre con te sarò
Ovunque tu andrai
Io ti seguirò
Fortitudo alè


THE WOLF AMONG US - Videogame

 
FUMETTO
Titolo: The Wolf Among Us
Sviluppatore: Telltale
Distributore: Warner Bros. Interactive Entertainment
Anno: 2013
Piattaforma: PC, Xbox 360, OS X, PlayStation 3, iOS, PlayStation Vita, PlayStation 4, Xbox One
Autore: Bosj
   

Una rissa nel cuore della notte di una New York anni '80 richiede l'intervento di Big Bad "Bigby" Wolf, sceriffo della comunità di Favolandia. Da un evento apparentemente ordinario, o quasi, prende il via un'articolata storia di racket, sfruttamento, estorsione e omicidi. Non è il nuovo thriller di James Patterson, bensì la prima trasposizione videoludica del mondo di "Fables", pluripremiato fumetto edito da Vertigo e parto della geniale mente di Bill Willingham.

Senza addentrarci nei dettagli di trama e ambientazioni (per i quali vi rimando al fumetto stesso, una delle serie migliori mai pubblicate in tempi moderni), "The Wolf Among Us" rappresenta un prequel della serie cartacea sviluppato da Telltale; per chi non lo sapesse, la stessa software house responsabile di quel piccolo grande capolavoro che è "The Walking Dead" (guarda caso, un'altra licenza fumettistica). Come il suo illustre predecessore, "TWAU" è un'avventura grafica dall'interazione estremamente minimale e il cui punto di forza è la grande forza narrativa. I personaggi si delineano pian piano, scoprendo poco a poco le proprie particolarità, protagonista in testa: il giocatore non deve far altro che seguire lo sviluppo della trama, operare delle scelte lungo il percorso e vedere che piega prendono gli eventi, come un LibroGame dei tempi moderni.

Per nulla adatto a chi cerca un'esperienza immersiva e totale, questa piccola perla videoludica è un trait d'union tra il videogioco e il cinema, in perfetto stile Telltale: Bigby Wolf non è un avatar da sviluppare, ma un protagonista le cui indagini e (dis)avventure seguiamo con crescente empatia, curiosi di vedere quali rivelazioni lo attendono al prossimo dialogo. Da gustare nelle sere d'inverno, bicchiere alla mano: un perfetto lungometraggio interattivo.


SPACE HULK - Gioco Da Tavolo

 
GIOCO DA TAVOLO
Titolo: Space Hulk
Ideatori: Richard Halliwell, Dean Bass
Anno: 1989
Giocatori: 2
Produttore: Games Workshop
Provenienza: Inghilterra
Autore: Duca Strige
   

Nel vuoto fluttua un araldo di morte. Un vasto agglomerato di relitti spaziali, infestati di vita aliena, è entrato nel settore Baal, dimora dei Blood Angels. Una milizia scelta è stata inviata a intercettare i relitti prima che possano diventare una minaccia per Baal e i mondi circostanti: i Terminators della prima compagnia sono pronti a eliminare l'orda Genestealer a qualunque costo.

"Space Hulk" è un gioco in scatola ambientato nell'universo di Warhammer 40,000. Pubblicato nella sua prima edizione nel 1989, rappresenta ancora oggi la scelta definitiva per chi vuole immergersi nell'oscuro immaginario di fantascienza gotica creato da Games Workshop senza dover necessariamente spendere ore e ore a racimolare armate da disporre nei campi di battaglia del famoso wargame che inscena da anni le epiche gesta degli Space Marines.

Ideato per partite veloci di quaranta minuti circa disputate tra due giocatori, "Space Hulk" è caratterizzato da un'azione serrata e avvincente. Un esiguo gruppo di Space Marines in armatura Terminator, un letale esoscheletro pensato per azioni in spazi ristretti, abborda desolati relitti spaziali rappresentati da un tabellone modulare e componibile. Nell'oscurità dei vascelli risiede la micidiale progenie aliena dei Genestealer, rapidi e disponibili in numero pressoché illimitato. Il contrasto tra la lentezza tattica del giocatore Space Marine e la rapidità del giocatore alieno genera scontri tesi e mai scontati. La rappresentazione dell'orda Genestealer, un semplice puntino radar che si sposta sul tabellone sino a rivelare il vero numero di pedine aliene che cela solo quando entra nella linea visiva degli Space Marine, è un colpo di genio. Missioni sempre diverse e compatibilità praticamente totale con ogni miniatura Games Workshop completano il quadro di una scatola da gioco perfetta.

Nella giornata di domenica 14 settembre compare un annuncio sulla hompage del sito Games Workshop: è disponibile per il pre-ordine la ristampa, in tiratura limitata, della terza edizione di "Space Hulk", esaurita da tempo. La sera del giorno dopo è già sold-out.


LA DONNA FARAONE - Libro

 
LIBRO
Scrittore: Roberto Giacobbo
Titolo: La Donna Faraone
Anno: 2014
Provenienza: Italia
Editore: Mondadori
Autore: Splash
   

L'eclettico giornalista e noto presentatore di "Voyager" Roberto Giacobbo ha dato alla luce quest'anno il suo primo romanzo, "La Donna Faraone", edito da Mondadori.

Non ero al corrente dell'uscita del libro, ma trovandomelo di fronte sullo scaffale di un negozio in aeroporto — e dovendo prepararmi per un tragitto aereo di una ventina di ore — l'ho afferrato senza pormi domande. Non avevo dubbi: dovevo leggerlo.

"La Donna Faraone" è esattamente quello che ognuno di noi si aspetterebbe dal nostro archeologo del mistero preferito. C'è (quasi) tutto: l'Egitto moderno e antico, i faraoni, la storia conosciuta, le teorie alternative e anche le elucubrazioni su alieni, mondi lontani e "saperi" superiori. Tutto imbastito in un'avventura dal sapore storico-archeologico che gli amanti del genere non mancheranno di apprezzare.

Sia chiaro, non stiamo parlando di "Guerra E Pace" o di "Moby Dick". Ciononostante, questo lavoro è un ottimo compagno di viaggio di cui non ci si stanca (e su questo vi sfido con "Moby Dick"), e che non lascia delusi. La storia si legge volentieri e mi sento di poterlo affermare con certezza, visto che ho passato una quarantina di ore bloccato su un minivan in Sudamerica con "La Donna Faraone" come unico svago.

La narrazione segue una struttura lineare, semplice ma piacevole. Francesco Volterra, di professione guida turistica, si trova al Cairo quando al Museo Egizio viene trafugata la mummia della regina Hatshepsut. Chi si nasconde dietro il furto? Ricettatori, addetti ai lavori con pochi scrupoli, o qualcosa di meno chiaro e più sinistro?

Per una serie di ragioni, Volterra si trova invischiato nel caso della mummia scomparsa. Alcuni sospettano che dietro al furto ci sia lui, e altri lo tengono d'occhio perché credono che sappia più di quanto non voglia ammettere. Ma dietro a quello che appare come un losco affare per trafficanti, si faranno strada ipotesi diverse. Anche la mente ancorata alla razionalità di Francesco arriverà a vacillare di fronte a una verità storica che, scavando nella notte dei tempi, ha tramandato fino a oggi uno dei più grandi segreti della civiltà egizia.

Parlando di romanzi sotto l'ombrellone — nell'accezione più positiva del termine, cioè di letture leggere capaci di divertire, svagare e intrattenere — questo, a mio avviso, calza perfettamente la definizione.

Quindi, come direbbe Roberto: "Spero siate comodi, il viaggio sta per cominciare". Godetevi "La Donna Faraone".