#102 ACCOPPIATE DI RAZZA

Care lettrici e cari lettori,

il primo aggiornamento di ottobre si articola interamente su sei accoppiate di dischi recensiti, legate musicalmente. Heavy metal, doom, prog, death, black e sperimentazioni sono ugualmente rappresentati.

In campo heavy spaziamo dall'ennesimo album francese degli anni '80, questa volta appannaggio dei provocatori Satan Jokers, sino al recente disco dei Black Inside che contiene anche influenze doom e thrash. Sul fronte doom largo alle ibridazioni dei Woebegone Obscured, che fondono il death-doom a elementi darkwave ed eterei, mentre gli Дрём (traslitterati Dryom) aggiungono un sorprendente accento folk alle loro sonorità funeral.

Passando ai suoni progressivi ma pur sempre estremi, troviamo quelli granitici, maestosi e impegnativi (anche concettualmente) dei Will'O'Wisp, che pescano dal death metal; gli Inquisitor non sono da meno, tuttavia hanno radici nel black metal. Chi fosse alla ricerca di filoni più chiaramente codificati potrà godere del death metal melodico di Either Way e Red Hills oppure dedicarsi al black metal dello split Atrum InritusSacrificial Massacre e agli Ancient Moon.

Per chiudere, ecco i tocchi poco convenzionali degli Stronomia Doom, alle prese con doom, jazz, prog e ambient-noise, e dei Macelleria Mobile Di Mezzanotte, che disegnano scenari cinematografico-letterari cupi grazie a un mix di industrial, elettronica e free jazz.

Buona settimana a tutti!

RECENSIONI:
Ancient Moon – Vvltvre
Atrum Inritus / Sacrificial Massacre – Blood Moon Eclipse
Black Inside – A Possession Story
Either Way – Behind The Light
Inquisitor – Clinamen | Episteme
Macelleria Mobile Di Mezzanotte – Funeral Jazz
Red Hills – Pleasure Of Destruction
Satan Jokers – Les Fils Du Métal
Stronomia Doom – A Halál Színe Fekete
Will'O'Wisp – Inusto
Woebegone Obscured – Deathscape MMXIV
Дрём – 2

Facebook Comments