#13 PROPAGGINI DI 2013 | Aristocrazia Webzine

#13 PROPAGGINI DI 2013

Archiviate le feste, archiviati i bilanci di fine anno, il 2013 è definitivamente alle spalle per tutti… tranne che per noi. Da queste parti infatti abbiamo ancora una valanga di materiale dello scorso anno da presentare a voi lettori, quindi ci vorrà ancora qualche tempo prima di passare alle uscite datate 2014.

La panoramica della settimana spazia come sempre tra tutte le sfumature dell'underground estremo e non solo. Ben due sono le proposte extra-metal, stavolta: il post-rock dei brasiliani Camollís per Lord Pist e l'ambient nostalgico di Day Before Us per Istrice. Da lì in poi è un unico crescendo di volume e caos, partendo dallo stoner-psych di Weedpecker, Obelyskkh e Firelord, passando per l'heavy dei norvegesi Critical Solution, i picchi prog-death degli Edain, il folk ibrido e atmosferico del bulgaro Shambless e il death un po' troppo canonico dei Nakka. Ancora, ticino1 è molto entusiasta del nuovo lavoro della creatura ellenica black-thrash Omega, mentre Dope Fiend descrive con grande trasporto il debutto dei nostrani Thaclthi sotto Avantgarde Music. In ultimo, un ripescaggio della scorsa estate: tornano infatti a farsi sentire i cantabrici Moonshine di Javier Sixto, con una demotape registrata nei più lerci bassifondi infernali. Chiuso l'ambito recensioni, non perdetevi poi la chiacchierata con Roberto Mura, una colonna dell'underground italiano degli anni Zero, con all'attivo ben quattro progetti, spesso e volentieri a contatto con le diverse forme del doom metal.

Anche per questa settimana è tutto, buona lettura…

RECENSIONI:
Omega – The Hell Patrol
Day Before Us – Misty Shroud Of Regrets
Thaclthi – …Erat Ante Oculos
Firelord – Among The Snakes
Edain – Of Those Who Worship Fire
Nakka – Человек-Завод
Weedpecker – Weedpecker
Camollís – Prólogo
Critical Solution – Evil Never Dies
Shambless – Menra Eneidalen
Obelyskkh – Hymn To Pan
Mind:Soul – The Way It Should Be

DEMO:
Moonshine – …Among The Centuries (Thy Will Be Done)

INTERVISTA:
Roberto Mura (Aphonic Threnody, Urna, Dea Marica)