#136 TRA INTOCCABILI BRITANNICI E UN NOVELLO GIULLARE | Aristocrazia Webzine

#136 TRA INTOCCABILI BRITANNICI E UN NOVELLO GIULLARE

Popolo di Aristocrazia,

questa settimana abbiamo il piacere di presentarvi un nuovo collaboratore: il nome Possenreißer potrebbe suonarvi come qualcosa di cattivissimo, ma in realtà significa semplicemente «buffone»; resta il fatto che però il mondo estremo è (anche) il suo regno e ce lo dimostra con la sua prima recensione per i Bloodred, band Black-Death Metal proveniente dalla Germania.

Ma le sorprese non sono finite: il nostro LordPist si è impegnato a scrivere un articolo sulla seconda fase della carriera degli Anathema, quella più lontana dal Doom-Death degli esordi. Gli amanti della band britannica saranno sicuramente interessati a questo approfondimento.

Il resto di questo aggiornamento spazia — come spesso accade — tra diversi generi: per chi avesse voglia di qualcosa di non troppo pesante abbiamo l'Hard Rock-AOR dei leggendari Epitaph, il misto di Gothic Metal e Prog Rock dei The Providence e lo Stoner psichedelico dei Teverts; la psichedelia svolge un ruolo importante anche nel Doom dei Landskap, supergruppo con membri di diverse realtà Metal. Passiamo dunque al Prog Metal dei Sorizon, in continuo miglioramento, e arriviamo a stili più estremi con il Thrash-Hardcore degli А​.​П. e il Black Metal furioso degli Ur Draugr.

Anche per questa settimana è tutto, Aristocrazia vi augura una settimana a suon di "Hindsight" .

RECENSIONI:
А​.​П. – Быть выше
Bloodred – Nemesis
Epitaph – Fire From The Soul
Landskap – II
Sorizon – End Of Entrapment
Teverts – Towards The Red Skies
The Providence – Return To Morningrise
Ur Draugr – With Hunger Undying

ARTICOLO:
Untouchable: I "Nuovi" Anathema