#144 MOSTRI ROCKETTARI

Popolo di Aristocrazia,

a cosa avete pensato leggendo il titolo di questo editoriale? Lordi? Gwar? Niente di tutto ciò. Molto più semplicemente, la nostra inviata in terra finlandese Elisunn continua a godersi un concerto dopo l'altro; questa volta è toccato al Monsters Of Rock, dove band del calibro di Amorphis, Rival Sons, Opeth e Black Sabbath hanno offerto uno spettacolo degno di nota.

Passando alle recensioni, questa settimana abbiamo diverse uscite recenti e qualcuna leggermente più datata. Partiamo dal presente: da un lato abbiamo il mondo Prog mescolato con il Thrash dagli Obliterated e con il Deathcore dai Buried Side; sul versante più estremo invece troviamo il Black Metal in varie salse: A.V.D.L lo preferisce puro, gli Hadit lo uniscono al Death e gli Into Coffin spingono maggiormente verso il Death-Doom. Facciamo un piccolo passo indietro arrivando all'anno scorso e troviamo l'uscita dei Meneapneontes e il loro Black-Death epico e melodico, per poi fiondarci nella prima metà degli anni Novanta con i Deicide e i Bush.

Dal vostro Vlakorados è tutto, alla prossima!

RECENSIONI:
A.V.D.L – Blue Eyes Blue
Buried Side – Heading To The Light
Bush – Sixteen Stone
Deicide – Legion
Hadit – Introspective Contemplation Of The Microcosmus
Into Coffin – Into A Pyramid Of Doom
Meneapneontes – Promachos
Obliterated – Fragments Of Infinity

LIVE REPORT:
Monsters Of Rock 2016

Facebook Comments