#158 METALLOWEEN

Popolo di Aristocrazia,

l'ammasso di scheletri, vampiri, streghe e mostri vari che in questi giorni ha invaso il mondo ci suggerisce che anche quest'anno Halloween è arrivato; ma a noi poco importa, certe cose fanno parte della nostra vita quotidiana. E in più noi abbiamo il Demonio dalla nostra parte. Per cui bando alle zucche, andiamo subito a esplorare gli articoli di questa settimana.

Visto che siamo in tema di roba spaventosa, direi di iniziare con la musica preferita del nostro caro Lucifero: quale nome migliore quindi di quello dei Profanatism? La band polacca suona un Black Metal colmo di tensione e caos controllato; su coordinate simili si muovono i Last Decline, casinisti lettoni legati alla tradizione più glaciale del genere. Rimanendo nel territorio del Metallo Nero, troviamo inoltre due realtà che lo ibridano ad altri stili: da un lato gli A Thousand Sufferings, tendenti a un Doom claustrofobico; dall'altro i Dysylumn, più orientati verso il Death Metal. Per gli amanti del Prog proponiamo invece il secondo capitolo della trilogia dei The Chronicles Of Israfel, mentre chiudiamo il cerchio con un bruco francese: parlo dei öOoOoOoOoOo e del loro debutto avanguardistico e sperimentale.

Anche per questa settimana è tutto, il vostro Vlakorados vi saluta. Sayonara!

RECENSIONI:
A Thousand Sufferings – Burden
Dysylumn – Chaos Primordial
Last Decline – Escape
öOoOoOoOoOo – Samen
Profanatism – Hereticon
The Chronicles Of Israfel – A Trillion Lights, Tome II

Facebook Comments