#171 HIP-HOP ARISTOCRATICO

#171 HIP-HOP ARISTOCRATICO

Popolo di Aristocrazia,

come ben saprete, di tanto in tanto ci capita di presentarvi realtà che nulla hanno a che fare con il solito Metallo; questa settimana tocca ai Sorge, progetto collaterale di Emidio Clementi dei Massimo Volume in compagnia di Marco Caldera: un mix di basi Hip-Hop e spoken word che il nostro Bosj ha avuto l'opportunità di apprezzare dal vivo in quel di Busto Arsizio.

Passando alle recensioni, si ritorna alla sempre ben accetta musica del Demonio e mi sembra giusto partire con il Black Metal «grim and frostbitten» dei Coldborn, seguito da quello atmosferico dei Nihilistinen Barbaarisuus, poi da quello pagano dei Frigoris, dalle velocità supersoniche degli Humanitas Error Est, dall'epicità in stile Summoning dei Sojourner, dai debutti di Kshatriya e Tardigrada e infine dallo split a tinte progressive e atmosferiche tra Haar e Ur Draugr. Parlando di Prog, troviamo i rimanenti tre articoli che propongono versioni ibride di questo genere: i Myr flirtano con le sonorità Post-Metal, i Fractal Cypher lo mischiano al Power e infine facciamo un salto nel passato — più precisamente nel lontano 1989 — per parlare dei Savatage, grazie ai quali vi presentiamo l'ultimo arrivato in casa Aristocratica: date il benvenuto al nostro nuovo collega Frank Longinus!

Anche per questa settimana è tutto. Sayonara!

RECENSIONI:
Coldborn – Lingering Voidwards
Fractal Cypher – The Human Paradox
Frigoris – Nur Ein Moment…
Kshatriya – Vsqve Ad Sidera Vsqve Ad Inferos
Haar / Ur Draugr – Split
Humanitas Error Est – Human Pathomorphism
Myr – Habits
Nihilistinen Barbaarisuus – Madness Incarnate
Savatage – Gutter Ballet
Sojourner – Empires Of Ash
Tardigrada – Emotionale Ödnis

LIVE REPORT:
Sorge (21/01/2017 @ Circolo Gagarin, Varese)

Facebook Comments