#181 GOBLIN INGLESI E FURIE NON-PROPRIO-RUSSE

Popolo di Aristocrazia,

se vi dicessi che il primo aprile un goblin arancione è approdato in quel di Helsinki, pensereste a uno scherzo? Qualcuno probabilmente sì, ma i fanatici dello Stoner avranno sicuramente intuito che stiamo parlando degli Orange Goblin; la band ha offerto un ottimo spettacolo in compagnia dei Monolord, facendo felice la nostra Elisunn e tutta la capitale finlandese. Nel frattempo, poco più a est… o forse a sud-ovest? Insomma, da qualche parte in Europa, una realtà violenta e furiosa come poche ha fatto il proprio debutto nella scena estrema: sto parlando dei francesi dal cuore russo Wrath From Above, che avremo modo di conoscere meglio grazie a un'intervista.

Le tredici recensioni di questa settimana presentano invece una grande attenzione all'universo Rock: i Krobak appartengono al sempre attivo filone Post-, mentre i Frozen Planet… 1969 fanno parte della fazione più psichedelica; abbiamo inoltre due realtà difficilmente descrivibili, ovvero i Radar Men From The Moon con il loro psichedelico mix di Post-Punk/Rock rumorista e gli Hey Satan, tra Stoner, Grunge e Hard-Alternative Rock.

Passando a tutt'altro ambito, anche il Death Metal ha ampio spazio in questo aggiornamento: abbiamo nomi ben noti della nostra Penisola come i Dark Lunacy e gli Zora, così come realtà al proprio debutto quali i macellai siculi Homicidal Raptus; c'è chi poi lo fonde con il Doom come i Tethra, qualcuno invece lo unisce al Black come i Veldraveth e infine abbiamo i suoni di un altro mondo degli Zealotry.

Al di fuori dei due generi rappresentati più che degnamente, troviamo il Prog Metal sinfonico dei Dharma Storm, il mix Sludge-Stoner-Doom dei soliti Demonic Death Judge e lasciamo la conclusione al nuovo demo de L'Urlo Di Chen, il cui Grind è assolutamente Punk fino al midollo.

Anche per questa settimana è tutto; nel caso riusciste a sopravvivere alle allergie stagionali, attendiamo i vostri pareri. Sayonara!

RECENSIONI:
Dark Lunacy – The Rain After The Snow
Demonic Death Judge – Seaweed
Dharma Storm – Not An Abyss Prey
Frozen Planet… 1969 – Electric Smokehouse
Hey Satan – Hey Satan
Homicidal Raptus – Erotomaniac Hallucinosis
Krobak – Nightbound
Radar Men From The Moon – Subversive II – Splendor Of The Wicked
Tethra – Like Crows For The Earth
Veldraveth – Malformations Of God
Zealotry – The Last Witness
Zora – Scream Your Hate

DEMO:
L'Urlo Di Chen – Senza Valide Pretese

INTERVISTA:
Wrath From Above

LIVE REPORT:
Orange Goblin + Monolord (01/04/2017 @ Nosturi, Helsinki)

 

Facebook Comments