#200 BRUTALITÀ OVUNQUE

Popolo di Aristocrazia,

siamo finalmente giunti all'aggiornamento numero 200 della Terza Era di Aristocrazia. Abbiamo pensato a varie opzioni per celebrare questo lieto evento, tra cui sacrifici nel nome del Demonio e un suicidio collettivo à la "Lemmings", ma alla fine abbiamo scelto qualcosa di più tradizionale: una bella gita al Brutal Assault! L'ormai veterano Giup ha assistito all'edizione di quest'anno del festival in terra ceca e ha riportato le sue impressioni in un articolo dettagliato. Se anche voi avete partecipato all'evento, fateci sapere cosa ne pensate.

Se ciò non fosse abbastanza, non temete: il nostro Ul Fieschi ha una bella sorpresa per voi. In occasione del loro tour europeo, i Suffocation sono passati in quel di Bellinzona, accompagnati dai Despising Age (qualcun altro, invece, ha preferito disertare…); ovviamente, il nostro Aristocratico non poteva farsi sfuggire questa occasione e — tra alcool e bestemmie — ci ha raccontato della serata brutallara.

Sul fronte delle recensioni, i nove dischi analizzati questa settimana coprono gran parte del mondo metallico e non solo. Iniziamo con una band giunta al traguardo del decimo album in studio, ma che non ha mai ricevuto quanto avrebbe meritato: parlo degli Evergrey, la cui ultima fatica è stata analizzata in maniera approfondita dal nostro Bosj.

Continua anche la nostra consueta opera di riesumazione di cadaveri; non in senso letterale, ovviamente, ma in ambito puramente musicale. In questo aggiornamento vi proponiamo due perle dal passato: l'unico lavoro dei Liers In Wait, direttamente dal 1992, è un pezzo di storia che ogni amante del Death Metal dovrebbe avere; gli Ugluk, invece, sono una one man band Black Metal salernitana che nel 1993 pubblicò un unico demo del quale potrete leggere la recensione.

Tornando ai giorni nostri e rimanendo nel mondo estremo, abbiamo il Black che più svedese non si può dei Necrophor, mentre i Wacht lo propongono in salsa più moderna, rinnovando la propria musica. Chi invece volesse una sana mazzata Death-Thrash, potrebbe essere interessato al debutto dei tedeschi Misantrope Monarch.

Allontanandoci lentamente dal Metallo dvro e pvro, incontriamo i Kreyskull, il cui mix di Hard Rock, Heavy e Doom Metal si riempie di elementi Blues, Jazz ed extra-Metal in generale; i D8 Dimension, invece, suonano un Rock-Metal dai connotati alternativi e industriali. Chiudiamo con il sound da discoteca sciamanica dei My Baby, tra Elettronica, Soul, psichedelia e molto altro ancora.

Anche per questa settimana è tutto; che la brutallità sia con voi. Sayonara!

RECENSIONI:
D8 Dimension – ProGr 0
Evergrey – The Storm Within
Kreyskull – The Bird Of Bad Weather
Liers In Wait – Spiritually Uncontrolled Art
Misanthrope Monarch – Regress To The Saturnine
My Baby – Prehistoric Rhythm
Necrophor – Reborn
Wacht – Korona

DEMO:
Ugluk – Hveralundr

LIVE REPORT:
Brutal Assault 2017
Suffocation – European Tour 2017 (16/08/2017 @ Pit Bellinzona)

Facebook Comments