#21 NON TUTTE LE RISTAMPE VENGONO PER NUOCERE

#21 NON TUTTE LE RISTAMPE VENGONO PER NUOCERE

Care amiche e cari amici,

come webzine da sempre abbiamo guardato con sospetto alla pratica della ristampa, troppo spesso utilizzata per spillare soldi ai fan più ingenui e quindi in mera ottica monetaria; tanto per fare un esempio, anche prima della nostra attuale restrizione sull'uso dei promo digitali, in redazione abbiamo sempre evitato di offrire una vetrina a operazioni che non portassero alcuna novità rispetto alle uscite originarie dei vari album. Oggi invece troverete ben quattro recensioni di dischi riproposti in una veste più o meno nuova, ma si tratta di operazioni di recupero storico o diffusione su formato differente, attuate in tirature limitate e da parte di nomi che difficilmente ritroverete al prossimo festival come protagonisti al fianco di Iron Maiden e Slayer: insomma quanto di più lontano dal concetto di business.

La ristampa più sfiziosa del lotto è sicuramente quella dei britannici Xyster, formazione thrash attiva per soli quattro anni nella seconda metà degli '80; "In Good Faith…?" racchiude un demo e un album nella loro versione originale, poiché prive di rimasterizzazione. A distanza di tredici anni dall'uscita, F.O.A.D. Records ripropone il secondo album della storica formazione grind-hardcore-crust Cripple Bastard: "Misantropo A Senso Unico" era ed è ancora un pugno in faccia al perbenismo! L'etichetta Acephale Winter Productions invece riporta all'attenzione del pubblico ben due demo del passato, in formato musicassetta: il primo è dei Nefas Terra, formazione di black melodico con influenze scandinave ed est europee; il secondo degli statunitensi Barrowlands, autori di un black lo-fi malinconico e silvestre, sulla scia di Wolves In The Throne Room e Ash Borer.

Il resto dell'aggiornamento è composto in larga parte da album finlandesi, ben tre: gli ArchiTorture debuttano con un disco thrash anni '80 molto diretto; gli Apocryfal hanno ridimensionato un po' la furia del loro death metal nel nuovo ep, più ricco di tempi medi rispetto al demo; i Nation Despair sono una giovane promessa che va consolidandosi e offrono soluzioni melodiche a cavallo fra il doom finnico e il suono di Göteborg, coniugando impatto ed epicità. Un altro gruppo death proviene dalla Francia, sto parlando dei Dysmorphic: "A Notion Of Casuality" è un album tecnico e solido.

Ultimi, ma non per importanza, sono i Yayla, gruppo turco già passato sul nostro sito. Questa volta trattiamo un dvd contenente un film piuttosto sperimentale basato sulla "storia dei figli del Male abbandonati", che Bosj ha definito "imperscrutabile". Ad accompagnarlo c'è una colonna sonora ambient. Insomma non si tratta di qualcosa di banale o scontato!

Questa settimana il materiale è quantitativamente minore rispetto ad altre volte, ma siamo certi che la sua qualità possa compensare questa mancanza. Un saluto a tutti, belli e brutti!

RECENSIONI:
Apocryfal – Aberration Of Mind
ArchiTorture – Spare No One
Cripple Bastards – Misantropo A Senso Unico
Dysmorphic – A Notion Of Casuality
Nation Despair – Only Embers Left
Xyster – In Good Faith… ?
Yayla – Fear Through Eternity

DEMO:
Barrowlands – Demo 2012
Nefas Terra – Life In Darkness

Facebook Comments