#254 NON FIORI, MA OPERE DI BENE

 
 

 

Carissimi Aristocratici,

siamo arrivati a due terzi di questa annata e, come già accaduto a fine aprile, è tempo di raccattare tutte le esperienze dal vivo degli ultimi quattro mesi con una playlist Spotify nuova fiammante! La trovate qui in alto, ce n’è un po’ per tutti i gusti.

Passando a cose future e impellenti, ormai vi avremo rotto abbastanza le balle riguardo a quanto sta accadendo nel cantiere Aristocrazia: un po’ tutto lo staff, chi più e chi meno, sta mettendo mano al portafoglio per realizzare questo nuovo progetto. E qui casca l’asino: per la prima volta abbiamo deciso di chiedervi un contributo spontaneo, sia esso l’equivalente di una birretta o quello che vi pare, come segno di apprezzamento per quanto facciamo da anni, e sostegno e fiducia per quanto verrà in futuro. Tanti punti karma a voi se farete la vostra buona azione seguendo questo link!

Nel frattempo, il primo, vero indizio su ciò che vedrete fra qualche mese…


NUOVI ARTICOLI ONLINE

RECENSIONI:
Aelter – One [2018: ambient, doom metal, darkwave, gothic rock]
Cannibal Corpse – The Bleeding [1994: death metal]
Folkodia – Battle Of The Milvian Bridge [2017: folk metal, viking metal]
Formalist – No One Will Shine Anymore [2018: doom metal, sludge]
Hænesy – Katruszka [2018: black metal]
Hildr Valkyrie – Revealing The Heathen Sun [2017: black metal, folk metal]
Lelahell – Alif [2018: death metal]
Lykhaeon – Ominous Eradication Of Anguished Souls [2018: black metal]
Psychotropic Transcendental – .​.​.Lun Yolina Un Yolina Thu Dar​-​davogh.​.​. [2018: post metal]
Rebaelliun – Annihilation [2001: death metal]
Ygfan – Hamvakból… [2018: black meta, post metal, post rock]
Wormrot – Abuse [2009: grindcore]

Facebook Comments