Creare link con criterio

Creare link con criterio

Durante la scrittura, ti capiterà spesso di inserire link interni al sito (altre recensioni o articoli) o esterni (che puntano ad altri siti).

Per quanto possa sembrare strano, sono cose ben distinte e ci sono due procedure differenti, per comodità tua e di chi visita il sito.

Link interni

Prima di tutto, posiziona il cursore nel punto in cui bisogna inserire il link e clicca sul pulsante "Articolo":

A questo punto, apparirà una lista di articoli. Usa i filtri a tuo piacimento, e clicca sull'articolo da linkare:

Ecco fatto: ora è presente un link che si chiama esattamente come l'articolo. Nel caso, rinominatelo.

 

Link esterni

Per i link esterni la procedura è diversa, seleziona il testo su cui inserire il collegamento e clicca sul pulsante "Inserisci link" dalla barra degli strumenti:

Ora, seleziona il protocollo (in questo caso è sempre http://, suppongo che se non inserito lo scelga da solo) e inserisci l'URL:

Adesso, il lavoro sarebbe già finito. Tuttavia, c'è un problema: un link così creato, se cliccato porta direttamente al sito puntato. Questo è sconveniente, perché è probabile che l'utente si metta a cazzeggiare sull'altro sito e non torni su questo.
Per questo motivo, è preferibile far sì che il link venga aperto in una nuova finestra/scheda: clicca sul tab "Destinazione" e seleziona come target "New Window".

Bene, ora avete il vostro link che si apre in nuova scheda/finestra!

 

Buone regole durante la creazione dei link

Esistono alcune regole semplici per far sì che i motori di ricerca, gli utenti e i web master sfruttino al meglio le pagine senza dover provare un veemente desiderio di prendere a testate lo schermo:

  1. i link esterni a questo sito dovrebbero aprirsi in una nuova finestra. L'ho già spiegato sopra.
  2. i link dovrebbero essere parlanti. "Qui", "questo", "quello" non sono parole su cui applicare collegamenti, perché confondono i motori di ricerca.
    In pratica: link come questo invogliano Google a sputare sulla pagina. Non potendolo fare, declassa il sito. Questo è un esempio di link corretto: Google
  3. evitare link che linkano a se stessi: per esempio, "Canale Youtube" è molto più gradevole alla vista rispetto a http://www.youtube.com/qualcosapiuttostochequalcosaltro. Per di più, in molti casi un link corto evita di sminchiare il layout della pagina.
    Se proprio non ne puoi fare a meno, perlomeno elimina la parte http://www. e magari anche il dominio (.com, .net, ecc…)

Sì, il link nelle immagini sopra è un cattivo esempio di come creare un link.

Facebook Comments

3 pensieri riguardo “Creare link con criterio

  • 15 Ottobre 2013 in 13:42
    Permalink

    Questa è una guida fondamentale, caro webmaster. Grazie!

  • 15 Ottobre 2013 in 17:11
    Permalink

    Domanda demente: sarebbe possibile produrre il manuale integrale in versione PDF per non dovere cliccare sul sito a destra e a sinistra all’inizio mentre si lavora? Grazie.

  • 15 Ottobre 2013 in 20:45
    Permalink

    Puoi direttamente “stampare” le pagine in pdf praticamente con tutti i browser. Ho già preparato il CSS per la stampa, quindi dovrebbe rimanere una cosa decente. Se parli di cose più fighe… Boh, onestamente non mi sembra ci sia tanta roba da giustificare lo sforzo!

I commenti sono chiusi