BLOOD MORTIZED

   
Gruppo: Blood Mortized
Traduzione: Bosj
 
Formazione:

  • Mattias Parkkila – Voce
  • Anders Biazzi – Chitarra
  • Gustav Myrin – Chitarra
  • Mattias Söderlund – Basso
  • Mattias Borgh – Batteria
 

Dalla Svezia i Blood Mortized: la band di Stoccolma, con all'attivo l'album eponimo e l'ep "Bestial", sembra pronta a fornirci altro materiale. Vediamo cos'ha da dire in proposito.


 

Benvenuti sul nostro sito, ho da poco letto sulla vostra pagina Facebook che il secondo album "The Key To A Black Heart" è in fase di arrivo, giusto? Quanto manca per averlo fra le nostre mani?

Mattias: Hey Aristocrazia! Sono Mattias Borgh, batterista e produttore dei Blood Mortized! Sì, l'intero album è stato registrato ed è quasi finito il missaggio. Ho alcuni piccoli aggiustamenti da fare e poi lo masterizzerò la prossima settimana, è intitolato "The Key To A Black Heart" e sarà inviato alla F.D.A. Rekotz per la distribuzione in CD e a alla Chaos Records per la distribuzione in vinili e musicassette. La copertina è stata curata dal fantastico Thomas Kynst dall'Olanda. Credo uscirà verso marzo, quindi tenete gli occhi aperti!

Uscirà ancora in collaborazione con la messicana Chaos Records e in Europa con la F.D.A. Rekotz? Come siete entrati in contatto con queste etichette?

Sono entrato in contatto con la F.D.A. Rekotz grazie a Ralf Hauber della Mystical Music, che ha consigliato la F.D.A. Rekotz per i Blood Mortized, salute e grazie Ralf! La F.D.A. Rekotz si sta prendendo cura della distribuzione mondiale del CD e del download digitale. La Chaos Records è stata consigliata al nostro cantante Parkkila dai nostri amici dell'etichetta Turbocharged, quindi grazie a Ronnie della Turbocharged per questo! La Chaos Records farà l'edizione mondiale in vinile. Finora tutto è andato alla grande con loro! La produzione dell'EP "Bestial" della Chaos Records è stata ottima. Supportate la nostra piccola ma grande lavoratrice etichetta e ordinate materiale da loro!

Facciamo un passo indietro, visto che la formazione è ancora di natura recente. Diamo un minimo di informazioni utili a chi ancora non avesse avuto modo di conoscervi: chi sono i Blood Mortized?

Siamo cinque uomini stanchi e non più giovani, ma ancora sexy e piacenti, vero? [ride] Tutti noi abbiamo suonato in gruppi per un lungo periodo. Biazzi negli Scum, Amon Amarth, Myrin In Pathalog e Apes IQ; Söderlund nei Charta 77 e in un mare di altre band, Parkkila In Stigmata, Excruciate, Malfeitor (ora di nuovo attivi con un nuovo album in uscita in pochi mesi) e altro ancora; io ho suonato negli Embryo, Crypt Of Kerberos (il nuovo album è in uscita nel 2012 tramite la Pulverised Records), Arcana Sonic Venue, Calliphora e un gruppo jazz. Tutti noi siamo cresciuti ascoltando e suonando metal e amiamo ancora suonare questo tipo di musica. Sin dall'inizio i Blood Mortized sono stati più che un progetto in studio, ma adesso abbiamo una formazione solida e completa, proviamo e suoneremo live dal 2012 in poi. Nel 2009 abbiamo pubblicato il nostro album di debutto tramite la Vrykoblast Productions. Poi abbiamo registrato e pubblicato l'EP "Bestial" (come trio, poichè Moberg, la seconda chitarra, ha lasciato la band) tramite la Chaos Records e ora stiamo per scatenare "The Key To A Black Heart" tramide la F.D.A. Records e la Chaos Records.

Nel 2011 sono stati aggiunti due elementi al trio portante, parlo di Gustav Myri (Pathalog) alla chitarra e Mattias Söderlund al basso. Come sono stati reclutati? Vi conoscevate già?

Myrin e Biazzi erano amici da moltissimo tempo, avevano parlato della sua entrata quando Morberg ha lasciato e finora è andata alla grande. Lui e Biazzi si completano in modo perfetto. Soderlund l'ho trovato in un forum [ride], stava buttato in un angolo profondo e oscuro con un gran desiderio di accordare il suo quattro corde e tirare fuori un po' di death metal… [ride di nuovo] È un bravissimo ragazzo e un bassista niente male, oltre a questo quando suoniamo live butta il suo basso in una valigia che è alquanto divertente [risata]! Sai i più scadenti biglietti aerei…

Voi siete di Stoccolma e suonate death metal nel modo più naturale per chi è scandinavo. Il sound ha un marchio inconfondibile e siete stati anche membri di realtà anni Novanta che hanno partecipato alla scrittura di pagine storiche dell'underground di quegli anni, parlo di Embryo, Phatalog, Egypt, Stigmata, Scum (i pre-Amon Amarth; Anders è presente in entrambi i gioielli da loro prodotti, l'ep "Sorrow Throughout The Nine Worlds" e "Once Sent From The Golden Hall"). Passate due decadi e più dalla nascita di quel movimento, cos'è cambiato? Quali sono le differenze più evidenti che notate fra chi come voi ha vissuto pienamente quel periodo e chi si rifà a esso?

Beh, attualmente io e Sodelund non viviamo a Stoccolma. Arriviamo da una regione chiamata Sodermanland… Tuttavia, siamo entrambi cresciuti ascoltando questo tipo di musica. Ero sempre molto appasionato delle cose underground e scrivevo con band tipo i Masters Hammer, Rotting Christ, Nekromantia, Samael etc. e tutte le orde di fanzine e compilation eccetera. Io amavo le cose underground! Tempi bellissimi, che non saranno più gli stessi. Ogni giorno nuove lettere nella casella della posta, ci si scambiava articoli con i fan e con altre band. Le persone dovevano fare uno sforzo per avere una traccia demo, un vinile o un CD. Non si poteva scaricare da Internet e ogni ragazzo o ragazza che erano nel giro supportavano realmente la scena, allora. Al giorno d'oggi non prendiamo un penny di budget per le registrazioni, quindi dobbiamo fare tutto con le nostre finanze, il che è davvero difficile. Quando registrammo l'album di debutto dei Crypt Of Kerberos, avevamo un budget, potevamo registrare in un ottimo studio a ventiquattro tracce, di questi tempi tutti registrano nel loro spazio privato [ride]. Ma siccome amiamo questa musica, ci arrangiamo e troviamo un modo per andare avanti. I ragazzi che ascoltano le band underground indipendenti dovrebbero comprare i cd e ascoltarli su un vero stereo, e no, i vostri schifosi cellurari suonanti non sono veri stereo [ride di nuovo]!

Riguardo i testi, le tematiche trattate sono ormai state ampiamente sviscerate, come si fa a non cadere nel banale? In pratica come si evita di fare la fine dei Manowar con un dizionario ridotto a una dozzina di vocaboli ripetuti all'infinito?

Beh, scrivere col cuore credo sia la soluzione. Io e Parkkila ci dividiamo i compiti di scrittura, ma io posso solo rispondere per me stesso… Mi piace scrivere i testi e mi prendo tempo nel farlo, ma cosa gli altri ci leggano dentro o se li trovino interessanti o no non è importante per me. Quando si scrive per una band death metal ci sono certamente temi che ritornano come la morte, la distruzione ecc. Tutto combacia con il sound della band, se io scrivessi per un'altra band dovrei scrivere di uccellini e api [ride]!

Quali sono i punti cardine che un amante del Death metal non dovrebbe mai perdere di vista?

Riempire la musica e le canzoni con riff che si stampano in testa. Dovrebbero sentirsi energetici e devastanti, dovrebbero sentirsi organici, l'ascoltatore dovrebbe ascoltare e sentire che la musica è suonata da un gruppo di esseri (zombie?), non da un computer! Oh, credo che questo escluda la gran parte delle band più moderne con le loro produzioni perfette, batterie a tempo perfetto e chitarre per le quali non usano neanche veri amplificatori, argh, i tube amps sono l'unica via se chiedi a me: brum, brum, bang, crash!

Quanto è complicato tenere in piedi una band, avendo altre realtà da portare avanti e con le quali si collabora come Malfeitor, Birch Mountain, Arcana e Crypt Of Kerberos, che coinvolgono i due Mattias? Ci sono novità per quanto riguarda queste formazioni?

I Crypt Of Kerberos stanno per fare una riedizione del disco del 1993 "World Of Myths" tramite la Pulverised Records e nel 2012 un nuovo album sarà scatenato se tutto va bene. Le nuove canzoni sono intense e tragiche come l'inferno! I Malfeitor stanno per rilasciare la loro prima uscita in pochi mesi! Gli Arcana stanno producendo un nuovo EP e un nuovo album in primavera, più alcuni concerti durante l'autunno. Non è difficile tenere queste band distanziate: differenti stili musicali e differenti persone. Per i Crypt io sono il batterista, non produco o mixo nulla. Allo stesso modo Peter Bjargo si prende cura di ciò, quindi io suono solo la batteria o le percussioni che è un bene. Pakkila sta registrando la voce per la sua altra band, ma non sta facendo nessuna produzione, e ciò fa risparmiare un sacco di tempo.

Come è stata recepita la vostra musica in sede live? C'è stata un'esibizione che ricordate con maggior piacere?

Beh, questo si dovrà vedere [ride]! Cominceremo a suonare live con i Blood Mortized nel marzo di quest'anno e vedremo da lì.

Quali sono i vostri ascolti al di fuori del death metal?

Ancora una volta posso solo rispondere per me stesso… Al momento molto dei Bat For Lashes, le nuove uscite di Anna Ternheim, Ane Brun e Tori Amos. Mi piacciono le cantanti femmine… Ascolto anche un sacco di John Coltrane, Miles Davis, Bill Evans ecc. Il jazz be-bop classico, hard-bop, principalmente degli anni '60. Rudy Van Gelder ha fatto il maggior numero di miei album jazz preferiti, uno dei migliori produttori di sempre!

Altre passioni e interessi?

Mi dispiace, ma non c'è per me molto altro, ad eccezione della musica… Se non sto scrivendo o provando musica con vari progetti, sono sempre bloccato in studio con la parte del missaggio e della produzione…

Com'è la vita al di fuori della dimensione band? Ahimè, difficilmente si può vivere di solo metal… Come impegnate lavorativamente le vostre giornate?

Ufff, vero?!? Io sono un maestro di musica e insegno batteria, poi ensemble e ingegneria del suono in un college di musica. Myrim costruisce un certo tipo di cose bizzare in una piccola fabbrica; forse costruisce falciatrici nucleari? [ride]. Biazzi è un carpentiere (in Svezia lo chiamiamo «Professionell Svart-Byggare»…). Soderlund lavora con umani in un modo o in un altro. Parkkila sta lavorando in un qualche tipo di bottega… Credo sia abbastanza chiaro che noi non parliamo di lavoro quando ci incontriamo?

Se doveste organizzare un festival CON sole dieci realtà, quali invitereste e perché?

Bolt ThrowerSlayer, Bathory (uno può sognare, no?), Neurosis, King Diamond (la formazione di "Them" e "Conspiracy"), Kreator (formazione di "Extreme Aggression"), Merciless (suonando tutte le canzone da "The Awakening"), Paradise Lost (suonando l'intero album "Gothic"), Morbid Angel (suonando le migliori canzoni dei primi quattro album) e Masters Hammer. Possiamo solo dire che amiamo queste band e che sarebbe il miglior festival di sempre!

C'è altro che bolle in pentola insieme all'uscita di "The Key To A Black Heart"?

Al momento ci sono cose massicce e carine per noi, così ci concentriamo sull'album e ovviamente sui nostri prossimi concerti in Germania!

Siamo alle battute conclusive, ti lascio un'ultima volta la parola per portare a termine l'intervista come meglio credi…

Grazie per il supporto! Siate sicuri di mettere le vostre mani zombieficate sul nuovo album!

Facebook Comments