CHTON

CHTON

   
Gruppo: Chton
Traduzione:  Insanity, LordPist
 
Formazione:

  • Ola Langli – Basso
  • Torstein Parelius – Chitarra
  • Øyvind – Chitarra
  • Espen Hektoen – Batteria
  • Craig Furunes – Voce
 

 


 

Benvenuto sul nostro sito Øyvind. È passato quasi un anno dall'uscita del vostro secondo album, com'è stato questo ritorno per voi?

Øyvind: È stato grande vedere finalmente il fottuto album pubblicato. Ci abbiamo lavorato su a lungo ed è stato un processo difficile per noi, con membri che lasciavano e altri che entravano in formazione. Credo che questo sia il motivo principale per cui c'è voluto tutto questo tempo per completare il secondo album. I Chton sono stati in piedi per tutto il tempo, ma hanno sofferto la partenza di alcuni membri, una cosa che a volte ci ha causato perdita motivazioni. Nonostante registrare "The Devil Builds" sia stato un duro lavoro, siamo davvero soddisfatti dell'album, che rappresenta un grande miglioramento rispetto al nostro debutto "Chtonian Lifecode". Finalmente abbiamo una formazione permanente, con persone molto attaccate e intenzionate a portare i Chton più lontano.

Gli Chton sono stati attivi per circa quindici anni, come sono nati e chi sono adesso?

Gli Chton, a dire il vero, sono partiti come gruppo black metal (con un nome diverso). Io sono l'unico membro ancora in formazione da allora. Quando Torstein si unì alla band come chitarrista, iniziammo a lavorare sul nuovo sound, il death metal oscuro e brutale che i Chton suonano oggi. Io e Torstein siamo i principali compositori della band da allora e chiaramente siamo una parte importante delle sonorità dei Chton. Vyl (Keep Of Kalessin e Gorgoroth) ha suonato la batteria e anche composto molti riff mentre era con noi, anche alcune parti di "The Devil Builds" portano la sua firma. La cosa più importante per noi è non essere la solita band brutal death metal, vogliamo anche inserire un'atmosfera molto oscura nella nostra musica. Questa sensazione oscura gioca un ruolo importante nella musica e nei testi.

Il titolo recita "Il Diavolo Costruisce": cosa sta costruendo esattamente? Come vedete il suo operato sull'Umanità?

Abbiamo reso il titolo aperto per dare agli ascoltatori la possibilità di trovare un proprio significato. Naturalmente l'album cerca di essere un mattone in qualsiasi cosa egli stia costruendo. Personalmente non credo nel Diavolo o in alcuna cosa religiosa, ma lo vedo come una creazione umana che rappresenta la totale oscurità e il male nel nostro mondo. Di conseguenza è di grande utilità nei testi che esplorano le aree più oscure dell'Umanità. Il Diavolo ha sicuramente un grande valore simbolico.

Nel libretto c'è questa citazione:

 

Some dark day he'll come

and all death is here

as the mouth of hell opens

I am one with the dead

on this field of devastation.

Dato che l'album fu rilasciato quando l'Apocalisse era popolare quanto Lady Gaga e stupidamente esagerata da molte autorità, vi aspettavate un cambiamento da quell'evento che non è mai successo?

L'Apocalisse è sicuramente un grande tema per i nostri testi e per il death metal in generale. La citazione in "The Devil Builds" in realtà è composta prendendo versi di canzoni diverse e cercava di tracciare un significato preso da canzoni differenti, fino ad assumerne uno nuovo. Inoltre così abbiamo tentato di dare un significato al titolo "The Devil Builds". Non credo che vivremo Apocalissi di alcun tipo prossimamente, ma sembra che alla gente faccia molta paura questa fine definitiva, per questo scriviamo testi su di essa.

"Rise Black Gods" sembra incentivare l'arrivo di questa divinità distruttrice, si tratta di un'aspettativa che ancora deve prendere forma o in qualche modo è già tra di noi? L'eccessivo potere delle banche, che manipolano i mass media e forzano le masse volgari a obbedire: non è già una manifestazione evidente di questa forza?

Come dicevo prima, non credo in alcuna divinità e utilizziamo queste immagini nei nostri testi per via dell'atmosfera oscura e il loro valore simbolico. Penso quindi che il modo in cui l'hai descritto sia piuttosto vicino a come la vediamo noi.

Come nasce una canzone dei Chton, sia come musiche sia come testi? Ci sono ruoli precisi?

Non abbiamo compiti definiti nella band e chiunque può condividere qualsiasi riff o testo. Come dicevo in precedenza, anche se io e Torstein scriviamo la maggior parte dei riff, tutti prendiamo parte comunque al processo di creazione dei pezzi. Questo forse è un altro motivo per cui ci mettiamo così tanto tempo a completare i lavori, ma sentiamo che è quanto serve per tirare fuori il meglio dalla band, e alla fine ne vale la pena. Al momento stiamo tentando nuovi modi di fare musica, registrando idee e creando arrangiamenti prima di andare alle prove, vedremo cosa ne viene fuori. Io credo che riusciremo a separare tutto e poi rimetterlo insieme in modi completamente nuovi. Per quanto riguarda i testi, contribuiamo tutti, anche se Torstein ed Espen ne scrivono la gran parte. In pratica è lo stesso che con la musica, qualcuno porta dei testi, qualcun altro ci mette l'atmosfera giusta.

La Norvegia è nota soprattutto per il movimento black, ma anche il death sta iniziando a rimacinare. Com'è la situazione? Ci sono nuovi gruppi da seguire? Quali sono i primi nomi che ti vengono in mente?

A dire il vero il death metal è in giro da lungo tempo in Norvegia e molte delle vecchie band black iniziarono come gruppi death metal, ad esempio Immortal (Amputation), Emperor (EmbryonicDeath) e Darkthrone. Tuttavia ci sono alcuni gruppi death che stanno venendo fuori al momento in Norvegia. Blood Red Throne è ovviamente uno dei grandi nomi più ovvi. Ci sono però anche gruppi come Diskord, No Dawn, The Sickening, Obliteration e Mind Grinder che meritano attenzione. Iniziamo anche ad avere un sacco di buoni gruppi thrash come Wyruz, Imbalance, Nekromatehon…

Ho notato l'influenza di alcune band americane nel vostro suono, quali sono i gruppi che ti piacciono? Quali sono gli album che ritieni fondamentali nella tua crescita musicale?

La scena death metal americana ha avuto un grosso impatto su di noi, e non mi sorprende che tu l'abbia sentito nella nostra musica. Ovviamente risponderò a questa domanda personalmente, ecco alcuni dei dischi death metal che hanno avuto importanza per me:

Immolation – "Close To A World Below"

Morbid Angel – "Covenant"

Morbid Angel – "Domination"

Death – "Human"

Luciferion – "Demonication (The Manifest)"

Pestilence – "Spheres"

Deicide – "Deicide"

Deicide – "Once Upon A Cross"

Cannibal Corpse – "The Bleeding"

Ovviamente potrei andare avanti per ore, ma ti sarai fatto un'idea…

Ritieni che la situazione politica mondiale e il costante stato di recessione che sta investendo principalmente il mondo occidentale favoriranno un ristabilirsi del potere ecclesiastico? Il diavolo sta ricostruendo il suo impero attraverso di esso un'altra volta? Il Vaticano è sempre coinvolto in queste situazioni…

Io credo che tutte le religioni perderanno gradualmente il loro potere, la gente diventerà più intelligente e istruita, questo è il peggior nemico della religione. Quando parliamo delle aree oscure della mente umana, però scopriamo sempre che sono i punti in cui la religione è più forte. Quanto più le persone si interessano a dire agli altri come comportarsi, tanto più hanno i propri problemi oscuri.

Recentemente alcuni movimenti religiosi hanno ricominciato a infiammare il conflitto contro il mondo del metal. Le proteste ai funerali di Ronnie James Dio e Jeff Hannemann sono segni che l'idiozia non ha mai fine. La gente, tuttavia, non li incolpa mai, e ogni volta dice che gli artisti sono "maledetti" o deviati. Il metal si è commercializzato troppo? Questa situazione permette alla gente di sparare cazzate sul metal per via dell'attitudine pop di molte uscite?

Come nella precedente risposta, quanto più la gente vuole decidere come gli altri devono vivere, tanto più deve affrontare i propri problemi nascosti. Sono queste le persone di cui parlo e sono in giro dai tempi di Elvis e dei Beatles. Se la nostra musica è uno strumento per irritarli, non posso che esserne contento. Non ho problemi con la gente stupida che dice cazzate sul metal. Le dicono perché li abbiamo offesi, quindi ogni volta che qualcuno parla contro il metal io credo che abbiamo fatto bene il nostro lavoro.

Cosa pensi della scena musicale contemporanea?

Non sono più aggiornato su tutto quello che succede nella scena, ascolto i gruppi, se mi piacciono continuo a farlo, altrimenti li dimentico. Non ho problemi a scoprire band nuove o vecchie che fanno buona musica, quindi direi che è tutto ok secondo me.

Possiamo dirci soddisfatti dei cambiamenti portati dall'avvento di Internet o la globalizzazione è solo un problema per l'arte e il suo desiderio di essere apprezzata, studiata e conosciuta?

Questa è una domanda tosta. Sicuramente ora è molto più facile scoprire nuove band, ma allo stesso tempo rischia di esserlo troppo. Spesso mi capita di non riuscire ad ascoltare un gruppo quanto vorrei perché ho troppa roba nuova da approfondire. In questo sono abbastanza old school, poiché quando un gruppo mi piace compro ancora i suoi dischi. In questo modo ascolto di più la musica che compro, cosa che ha sia vantaggi che svantaggi. Non sto molto tempo a riflettere su questa situazione, siccome comunque farà il suo corso, per me è più importante il modo in cui io personalmente vivo la musica in questo ambiente.

Come sono i Chton sul palco? Qual è la base necessaria per offrire al pubblico la miglior esibizione durante un concerto?

Ovviamente cerchiamo di portare le atmosfere dal disco sul palco. Quando creiamo musica oscura e brutale, è questo che vogliamo voi vediate sul palco. Non abbiamo headbanging sincronizzato o uno spettacolo molto coreografico, ma semplicemente ce la mettiamo tutta nella musica. Aggressività pura. Diamo il massimo in particolare quando c'è una buona risposta del pubblico.

Reazioni o commenti ricevuti dopo aver suonato dal vivo i pezzi da "The Devil Builds"?

Il nuovo materiale è davvero buono in sede live. Credo che abbiamo sempre composto musica che funziona bene dal vivo e in generale i Chton hanno una buona reputazione come gruppo live.

Vi vedremo in Italia? Se sì, che canzoni vorresti suonare?

Non abbiamo progettato di suonare in Italia al momento, ma sarebbe bellissimo poterlo fare. Sono stato due volte a Roma e amo davvero l'Italia, ottimo cibo e grande vino! Presumo che suoneremmo gran parte di "The Devil Builds" e forse un paio di pezzi da "Chtonian Lifecode". Direi che preferiamo le nostre cose più nuove.

Cosa possiamo aspettarci dai Chton in futuro?

Stiamo lavorando su alcuni nuovi pezzi e speriamo di pubblicare un EP nel 2014. Allo stesso tempo lavoreremo su un nuovo album, se tutto va come dovrebbe uscirà anch'esso nell'arco del 2014.

L'intervista finisce qui, vi auguro tutto il meglio. Puoi lasciare un ultimo messaggio ai nostri lettori.

A coloro che non hanno ancora ascoltato "The Devil Builds": fatelo! Lo potete trovare sia su iTunes che su Spotify. Seguiteci su Facebook per scoprire le ultime notizie!

Facebook Comments