PATHOGEN

PATHOGEN

   
Gruppo: Pathogen
Traduzione:  Insanity
 
Formazione:

  • Willie Desamero – Voce e Chitarra
  • Erwin Javier – Chitarra
  • Nino Jerome Aranza – Basso
  • Vic Jarlego – Batteria
 

 


 

Ciao Willie, benvenuto su Aristocrazia Webzine. Possiamo avere una breve presentazione della band?

Willie: Saluti morbosi Gabriele e anche a tutti i lettori di Aristocrazia Webzine! I Pathogen si sono formati quasi un decennio fa, nel gennaio del 2001 per essere precisi. Durante i nostri nove anni di vita abbiamo pubblicato tre demo, due split e due full-length. Oggi gli unici membri originali rimasti siamo io e Erwin (Javier) chitarra. Vic (Jarlego) batteria è entrato a fine 2002 e il nostro attuale bassista, Nino (Aranza) nel 2007. Questa line up oggi è stabile.

Che cosa vi ha spinto a creare la band?

È stata un'idea mia, nel 2000. In quel periodo suonavo in una band Thrash/Heavy, gli Effluvium, che poi hanno cambiato nome in Negatron. E volevo suonare quel Death Metal violento, bestiale come i vecchi maestri che mi hanno influenzato come adolescente metallaro. Un altro motivo è la mia volontà di reagire ai trend del così detto Metal estremo che saltano fuori continuamente. All'inizio Pathogen era solo un side project e quando abbiamo registrato il nostro primo demo "Invoking Disease" (luglio 2001) non ci aspettavamo di durare più di un anno a dire il vero. Non eravamo particolarmente soddisfatti del sound e della nostra performance su quel demo. E non sapevamo suonare molto bene i nostri strumenti a quel tempo, così abbiamo pubblicato solo poche copie di quel demo. Penso che fossero solo quaranta-cinquanta copie e la maggior parte le abbiamo date ad amici, fanzine e band. Abbiamo anche partecipato ad una compilation della Maelstrom 666 Production in Thailandia. Quella è stata la nostra prima pubblicazione su cd-r, che stava iniziando ad essere usato molto in quel periodo. Comunque, appena dopo aver registrato il nostro secondo demo "Into The Subconscious Void" nel 2004 abbiamo cominciato ad essere una band a tempo pieno per le ottime reazioni della rete internazionale di commercianti di demo, 'zine e altre band. E questo ci ha spinto a continuare e produrre più Death Metal.

Ho ascoltato il vostro primo album "Blasphemous Communion", una vera bomba, nel vostro sound la presenza di Slayer, Possessed, Autopsy o band europee come Nihilist e Carnage è ottima e sa di old school, quali sono le vostre band preferite a cui vi ispirate per fare Death Metal?

Aarrgghh!!!!! Quelle band che hai citato sono i nostri maggiori ispiratori insieme ad altre band come primi Sodom, primi Sepultura, Obituary, Impetigo, Sarcofago, Repulsion, Bathory, Celtic Frost/Hellhammer, primi Tiamat, Mindrot, Deceased, Thergothon, Morgion, Beherit, Macabre, Master, Terrorizer, primi Xysma, Nuclear Death, Radiation Sickness, Loudblast e molti altri. Quelle sono le band che ascoltiamo quando vogliamo essere ispirati per scrivere canzoni! A dire il vero non pensavamo che molti metallari del mondo avrebbero apprezzato il nostro primo album "Blasphemous Communion". Non potevamo credere che sarebbe piaciuto a molti vecchi metallari perché la produzione era orrenda e non era neanche stato mixato bene. La nostra intenzione originale era semplice: volevamo solo che "Blasphemous Communion" suonasse come se fosse stato registrato nel 1986 proprio come i primi demo e album di Sodom, Sepultura , Hellhammer, Possessed, Death e Sarcofago. Noi semplicemente scriviamo riff che ci suonano bene. Non ho mai voluto scrivere musica troppo tecnica perché penso che tolga molto sentimento dalla musica e l’atmosfera oscura, maligna. Spesso i riff più semplici sono i più potenti e rimangono in testa.

"Blood Orgy", "Necrovore", "Vultures Of War" e "Towards The Infernal Oblivion" sono brani totalmente devote al Metal old school, come componete le canzoni?

Non c'è un vero e proprio modo in cui componiamo le canzoni. Se chiunque di noi trova un buon riff ci lavoriamo su e aggiungiamo diverse parti per formare una canzone. E poi aggiungiamo i testi, ecc. Non ci sforziamo troppo per avere nuove idee. Semplicemente aspettiamo che la creatività arrivi da sola. L'unica cosa è che la creatività arriva quando meno te lo aspetti. Mi sono divertito molto a creare musica senza l’approvazione di qualche esperto che ci desse indicazioni su come lavorare. Non mi è mai importato di cosa gli altri pensassero della nostra musica perché noi ci divertiamo a suonarla e questa è l’unica cosa che ci interessa. È sempre stato un mio interesse scrivere musica, fin da quando ero giovane. Ammiro davvero le band che scrivono canzoni belle e ben strutturate piuttosto che band molto tecniche.

Venite pagati per i vostri concerti?

Raramente veniamo pagati, ma è un piacere suonare gratis visto che ci piace farlo.

Chi scrive i testi? Quali tematiche trattate?

La maggior parte dei testi li scrivo io. Mi è sempre piaciuto leggere i testi delle altre band e anche libri, poesie, ecc… Mi piacerebbe credere di essere bravo in questo. Comunque, i nostri testi di base parlano dell’angoscia della morte e di morire, delle crudeltà della storia, guerra, nichilismo, argomenti macabri, misantropia e altre cose belle. In realtà non sono i classici testi e temi del Death Metal ma cerco di renderli interessanti e più comprensibili. Non voglio scrivere testi troppo poetici o filosofici. Ho voluto creare un equilibrio tra frasi poetiche e frasi dirette per renderli più forti. Non ho mai studiato poesia. Ma sono affascinato da come alcune parole, se messe insieme coerentemente, possono innescare la nostra immaginazione in qualsiasi cosa tu stia cercando di dire.

Quest'anno è la volta di "Miscreants Of Bloodlusting Aberrations", come lo descrivereste?

È difficile descriverlo a parole per me ma penso che il nostro secondo album sia spaccatimpani, marcio e infernale dall’inizio alla fine. È un modo per descriverlo. È come "Blasphemous Communion", solo che sotto il secondo album c’è più lavoro, ma è comunque devastante e grezzo. Penso che stiamo migliorando come musicisti perché suoniamo insieme da molti anni e questo si può sentire nelle nostre registrazioni. (Sarei di curioso di sapere cosa ne pensi tu del secondo album rispetto a "Blasphemous…"). (Potete leggere la recensione relativa al secondo album qui.)

Quali sono le principali differenze tra i due album?

"Miscreants…" è stato registrato in molto meno tempo e con meno soldi rispetto a "Blasphemous…" ma suona un po' meglio di quest'ultimo. Questo perché ci siamo soffermati un po' più di tempo sul mixaggio. Inoltre il songwriting di "Miscreants…" è più potente rispetto al nostro primo album. Per quanto mi riguarda "Miscreants…" è il nostro miglior lavoro finora.

Quindi ne siete soddisfatti…

Non siamo mai soddisfatti al 100% dei nostri lavori, ma siamo molto contenti e fieri di "Miscreants…". È una cosa che abbiamo sognato per molto tempo ed ora è diventato realtà, raggiungendo un perfetto equilibrio tra durezza e chiarezza con un songwriting devastante.

Come sta andando la sua promozione?

Abbiamo inviato molti promo del secondo album 'zine, label, band e contatti d'oltreoceano. Per cui c'è bisogno di un lavoro più duro e più dedizione per promuoverlo. Inoltre "Miscreants…" è già stato pubblicato su cassetta dalla Satanized Productions in Francia lo scorso marzo. Attualmente stiamo cercando un'etichetta che se ne occupi in vinile. Stiamo anche negoziando per un accordo con la Triumph Of Darkness Records negli Stati Uniti per una pubblicazione su cd per fine 2010. La versione cd sarebbe dovuta uscire per la Berdugo Records, ma sembra che non se ne sia più fatto niente, così abbiamo iniziato a cercare altri interessati alla nostra musica.

Cosa puoi dirci sulla scena Metal delle Filippine? Puoi suggerirci qualche band dal vostro Paese?

La scena qui non è grande come in altri Stati dell’Asia come Giappone, Malaysia o Thailandia. Ci sono molte band qui che non sanno niente di come registrare un demo, di commercio, e tutte quelle attitudini da poser o wanna-be. Penso che suonino solo per avere ragazze. Fortunatamente, ci sono band degne di essere citate e che conoscono bene l’underground e i metodi per promuoversi oltreoceano come Incisor, Rabies, Demonic, Maniak, Infestor, Riit, Servorum, Paganfire, Corrupt Insanity, Kratornas, e qualcun altro. Ci sono anche alcune 'zine che fanno bene la loro parte per supportare il vero Metal underground. È una comunità piccola e affiatata ma niente male.

Cosa pensi della scena Metal odierna?

Non ho mai amato particolarmente la nuova generazione di Metal estremo. Suona troppo sterile e pulita. Ma comunque apprezzo band che continuano le tradizioni della vecchia scuola e che aggiungono le loro idee ad essa. Molte grandi nuove band sono molto nascoste nella scena underground così bisogna cercare un po’ di più. Tutte le grandi etichette underground che hanno pubblicato musica devastante negli anni '80 e '90 come Relapse, Nuclear Blast, Earache, Osmose, Century Media, Noise Records oggi fanno schifo! Hanno pubblicato merda veramente terribile negli ultimi dieci anni! Spero che le grandi label indipendenti dell’Asia daranno a molte band asiatiche il riconoscimento che meritano. Penso che in pochi anni buona parte della scena asiatica sarà molto conosciuta nel mondo.

Avete quasi dieci anni di carriera alle vostre spalle, quali sono i momenti che ricordate con piacere? E quelli che vi hanno deluso?

Abbiamo avuto molti momenti memorabili durante tutti questi anni inclusi tutti i concerti buoni o meno buoni, sessioni di registrazione, feste di bevute, trombate, viaggi e fare l’autostop per andare in altri posti. Non penso che ci siano mai stati momenti che ci hanno deluso. Ci siamo divertiti in ogni singolo minuto, fin dai momenti difficili di quando eravamo agli inizi. Anche gli altri membri penso che si siano divertiti. Andiamo avanti alla grande come compagni di band. Ci consideriamo come dei fratelli.

Che relazione avete con i vostri fan? Cosa pensate delle community virtuali e dei social network?

Beh, mi piacerebbe pensare tutti i nostri fan come amici e compagni metallari legati dalla fratellanza del Metal. Non ci siamo mai visti superiori ai nostri fan. Siamo persone come loro perché amiamo tutti il Metal e amiamo le stesse band. Per cui non c’è motivo di avere un atteggiamento da rockstar o cose simili, come per le community virtuali ci sono i pro e i contro. Io li uso solo per tenermi in contatto con vecchi amici o per comunicare con 'zine, label o altre band. Scrivo molte mail comunque.

Vedremo mai i Pathogen in Italia?

Chi lo sa? Magari un giorno qualcuno ci darà la possibilità di fare un tour in Europa. Spero di suonare in Italia un giorno. Credo che sarebbe fantastico suonare Metal a tutti i metallari italiani. Il nostro chitarrista, Erwin (Javier), vorrebbe farlo perché i suoi genitori, suo fratello e qualche cugino vivono in Italia.

Grazie per averci dedicato il tuo tempo, a voi l’ultimo messaggio per i nostri lettori.

Un grazie metallaro a te, Gabriele, per questa bellissima intervista. Mi è piaciuta davvero molto. Grazie per il vostro supporto e speriamo di vedervi tutti un giorno se avremo la possibilità di suonare da voi. Contattateci metallari!

Pathogen c/o Willie Desamero, #4M. Fule Sahagun street, San Pablo City, Laguna 4000 Philippines 

Email: [email protected]

 

Facebook Comments