HELLISH CROSSFIRE

   
Gruppo: Hellish Crossfire
 
Formazione:

  • Iron Tyrant – Voce
    Iron Incubus – Chitarra
    Sick – Basso
    Evil Possessor – Batteria
 

Abbiamo il piacere d’avere con noi Iron Incubus chitarrista della band teutonica degli Hellish Crossfire, formazione che ha da poco rilasciato il proprio secondo album "Bloodrust Scythe".

 


 

Benvenuto su Aristocraziawebzine, come va? Che ne diresti d’iniziare presentando la band ai nostri lettori?

IRON INCUBUS: Grazie per l’opportunità che ci date di rispondere a queste domande! Questa è la prima intervista che faccio per una 'zine italiana, cosa molto strana perché penso che ci siano molte nuove band promettenti che vengono dal vostro paese. In special modo nella scena Thrash, la “Bella Italia” sembra essere molto viva di questi tempi. Comunque, per essere onesti, l'Italia è una dei miei paesi preferiti di sempre: ho solo bei ricordi delle volte in cui ci sono stato! – Italia, il paese di Death SS, Mortuary Drape, Necrodeath, pizza, pasta e grappa!!! Comunque, questa intervista non è a proposito dell'Italia, ma degli Hellish Crossfire. Quindi, cosa posso dirvi per farvi conoscere la band? Siamo quattro persone dedite all'antico metal degli anni '80, nel modo più aggressivo e grezzo possibile. Suoniamo la musica che ci piace, tutto qui! Certo, siamo onorati se ad altre persone piace quello che facciamo, ma principalmente le canzoni che creiamo sono fatte per soddisfare la nostra lussuria [ride]! Forse il modo migliore sarebbe quello di inserire in forma alterata la biografia "ufficiale" degli Hellish Crossfire? Andiamo con questa: All’inizio del 2002 mi sono ritrovato con Iron Tyrant (batterista), Sick(bassista), The Bone (cantante) in un brutto bunker-sala prove per creare il nostro marchio personale di Metal old school. Dopo alcuni mesi di intenso lavoro, The Bone decise non era capace di inserire i suoi testi sulle linee vocali dei pezzi finiti e ha lasciato la band nell’autunno del 2002. Durante le prove successive ci siamo concentrati solo nello scrivere materiale per il nostro primo promo tape. Nel febbraio del 2003 Traumatic (dei Witchburner) si è unito al clan come nuovo assassino vocale. Ma il nuovo frontman ci ha lasciato pochi mesi dopo per dedicarsi completamente alla sua band d'origine. – una nuova laba di possessione doveva arrivare… quindi Iron Tyrant decise di cantare e un nostro vecchio amico, Evil Possessor, divenne il batterista. Nell’inverno del 2003 questa formazione ha registrato l’infame e grezzo "Unholy Tyranny", una registrazione di ciò che suonavamo nella sala prove, che include quattro tracce di assoluta bestialità. La cassetta ha ricevuto rispetto nell’underground internazionale anche se la qualità sonora era pessima e ve ne erano solo poche copie in giro: veri maniaci come Hurricane di "Hellpike", Thomas di "Necromaniac" e Laci della 'zine ungherese "Stygian Shadows") hanno adorato questo piccolo pezzo di grezzume e aggressività. Sono seguite un sacco di inteviste per 'zine di tutto il mondo… – Nel gennaio del 2005 abbiamo pensato che era ora di invadere il Rape Of Harmonies Studio di Patrick W. Engel per registrare "Slaves Of The Burning Pentagram" che originalmente sarebbe dovuto uscire per un'etichetta di amici. Circa trenta minuti di Metal grezzo e infernale avrebbero dovuto essere abbastanza per un mini-album… con in più l’aiuto di Mellhammer e dello stesso Patrick W. Engel con le loro apparizioni "Slaves…" è stato un debutto infernale. Ma a causa di circostanze avverse la sua uscita è stata rimandata di volta in volta. Dopo un anno di attesa siamo entrati in contatto con la I Hate Records. Comunque, si è deciso di registrare altre due tracce di macellamento infernale per far diventare "Slaves…" un disco vero e proprio. Quando la versione in LP è divenuta sold-out in pochi mesi. Quindi abbiamo dovuto offrire anche qualche cd… la risposta è stata esagerata! Con recensioni entusiastiche e interviste su numerose fanzine e grandi riviste, come "Terrorizer" (U.K.), "Heavy" (Germania), "S.O.D." (U.S.A.), "Rock Hard" (Germania), "Kerrang" (U.K.) e “Legacy” (Germania). La più grande sorpresa per noi è stato vincere il sound check sulla rivista svedese "Close Up" battendo band come i Primordial e gli Exodus. Nel frattempo la Chilean Proselytism (che è stata responsabile per la versione in cassetta di "Slaves Of The Burning Pentagram") ha fatto uscire uno split CD in digipack insieme ai Violent Attack dal Paraguay come una uscita speciale per i maniaci dell’America del Sud. Potrete trovare le tracce della nostra prima prova "Unholy Tyranny" su questo disco oltre ad altro materiale mai pubblicato prima. Nell'aprile del 2009 siamo rientrati al Rape Of Harmonies studio per registrare le canzoni del nostro secondo album "Bloodrust Scythe" che sarà ancora più estremo, molto più fanatico del nostro debutto, quindi occhio!!! Avendo già diviso il palco con band quali Pagan Altar, Heathen, Melechesh, Sadus, Grave, Minotaur, Desaster, Lord Belial, Vomitory, Metal Inquisitor, Sacred Steel, Devil Lee Rot, Denial Of God, Axis Of Advance, Enthroned, Nocturnal, Devastation, Secrets Of The Moon, Old, Terrorama, Fatal Embrace, Demonical, Primordial, Prosatanos, Zarathustra, Repent, Warning, Morbid Insulter, Corpus Christi, Atanatos, Enforcer, Witchmaster, Dew-Scented, Paria, Trimonium, The Lamp Of Thoth, Portrait, The Devil`s Blood, Skyforger, Dark Storm e alter, abbiamo provato suonando live che quello che proclamiamo è vero: siamo Metal Infernale nella sua forma più pura…

La vostra formazione è composta da elementi che sono attivi nella scena da un bel po' in varie formazioni come Anael, Old, Delirium Tremens com'è nata l’esigenza di questo ennesimo sfogo artistico e cosa rappresentano gli Hellish Crossfire?

IRON INCUBUS: infatti gli HELLISH CROSSFIRE non sono una "nuova band" visto che sono in giro dal 2002. questo è stato molto prima della nuova esplosione del Thrash Metal di oggi. Inoltre io suono la chitarra negli Anael, ma dopo aver fatto uscire il nostro terzo lavoro "From Arcane Fires" su Paragon Records abbiamo deciso di prenderci una pausa per avere maggior forza e ispirazione. Il nostro cantante Iron Tyrant ha fatto parte dei Black Thrasher Old per un po' qualche anno fa. Suonava la batteria, ma vista l’enorme distanza tra il posto dove vie e la saletta degli Old non è stato più possibile per lui fare parte della band. Comunque noi siamo grandi amici degli Old, saluti a loro!!! Riguardo ai Delirium Tremens, il nostro cantante Iron Tyrant ha suonato la batteria qualche anno fa. Ma è stato solo per una notte! Andammo a vedere un loro concerto e quel giorno il batterista dei Delirum Tremens ne andò dalla band. Visto che Iron Tyrant era un loro grande fan e che conosceva tutti i pezzi li ha suonati lui! Il nostro batterista Evil Possessor ha suonato la chitarra nella band Death Metal Excoriate finché, sfortunatamente, la band si è sciolta qualche anno fa. Il debut album "On Pestilent Winds…" è stato fatto uscire dalla Sepulchral Voice Records quest'anno e dovete ascoltarlo se vi piacciono i vecchi Asphyx, Pestilence o gli Autopsy: che inferno di un grande album! Non dico questo perché Evil Possessor è il mio batterista e amico, lo dico di cuore – una delle migliori uscite Death Metal degli ultimi anni! E per finire il nostro bassista Sick suonava in un gruppo Death/Thrash chiamato Profanation negli anni '80. Era una band di Norimberga. Non penso abbiamo registrato nessun demo… ma torniamo agli Hellish Crossfire… Quando li ho fondati non era tanto che avevo smesso di suonare nei Gardens Of Gehenna, una band dedicata ad un misto tra Dark Death, Doom e Gothic (bah). Ho sempre voluto suonare qualcosa in stile metal anni '80, visto che tutte le volte che prendevo una chitarra in mano mi venivano fuori riff Thrash/Speed. Conoscevo gli altri ragazzi dai concerti, ci siamo incontrati qua e là. E alla fine Iron Tyrant mi chiese di unirmi alla band, avevano già il nome e una loro sala prove. Volevamo solo suonare un po' insieme, niente grandi cose come diventare "famosi" e roba così. Volevamo solo suonare un po' di musica che ci piaceva, fare qualche concerto e basta. Non ci saremmo mai aspettati che saremmo diventati "grandi" come oggi! Non avevamo aspettative su questa band, eravamo, e siamo, solo un gruppo di musicisti che sente la necessità di esprimersi attraverso musica devastante, grezza, oscura come il Thrash/Speed Metal alla vecchia maniera!

IRON INCUBUS: Black, Death, Heavy, Speed, Thrash o anche Doom Metal – abbiamo un sacco di influenze, ma "Blackened Speed/Thrash" è un buon modo per descrivere la nostra musica. Quando scrivo musica per gli Hellish Crossfire non penso a come debba suonare: se un riff suona come quelli dei primi Slayer, è ok, se una parte ritmica suona alla Iron Maiden, ok, ma alla fine, quando mettiamo tutto assieme, quello che viene fuori sono gli Hellish Crossfire. Abbiamo un sacco di influenze, ma alla fine quello che ne viene fuori è qualcosa di unico e personale che non suona simile a nient'altro. Puh, ci sono un sacco di band che ci hanno influenzato, anche se il vecchio Thrash Metal è la nostra maggiore fonte di ispirazione, ci piacciono un sacco di stili diversi nel Metal. Forse dovrei citare "alcune" band che ci piacciono? – Eccole: Black Sabbath, Iron Maiden, Motörhead, Coven, Writing On The Wall, Icecross, Lucifer`s Friend, Black Widow, Possessed, Pentagram (US), Mercyful Fate / King Diamond, Candlemass, Infernäl Mäjesty, Onslaught, Venom, Hellhammer / Celtic Frost, Bathory, Slaughter (Canada), vecchi Slayer, vecchi Metallica, vecchi Samael, Death / Mantas, Sacrifice (Canada), Oz, Heavy Load, Morbid Saint, Exciter, Necrovore, Zemial, Hirax, Merciless, Incantation, Blood Feast, Immolation, Morbid Angel, Rigor Mortis, old Judas Priest, Desolation Angels, Pokolgep, Korrozia Metalla, Treblinka, Ossian (Ungaria), Aria, vecchi Manowar, Saxon, Cirith Ungol, Intruder, Revenant, AC/DC, Rose Tattoo, Morgoth, Violent Force, Darkness, Assassin, Liege Lord, Count Raven, Sparta, Militia, Minotaur, Formel 1, Iron Angel, vecchi Nuclear Assault, Deceased, Autopsy, Tinieblas, Entombed, Rush, Stress, Vecchi Funeral, Blasphemy, Morbid, Agressor, Carrion, Necronomicon, Cynic, Kat, Saint Vitus, Trouble, Exumer, Exodus, Dismember / Carnage, Détente, Toxik, Acid, Tudor, Root, Pentacle, Turbo, Agent Steel, Blitzkrieg, Luciferion, Mystifier, Nifelheim, Virgin Steele, Exorcist (Polonia e US), Tormentor / Kreator, Taurus, Poison (Germania), Sathanas / Bathym, Sodom, Darkness, Holocausto, Iron Butterfly, Blue Cheer, Sadus, Massacre (Chile e US), Tormentor (Germania e Ungaria), Sarcófago, Törr, Slaughter Lord, Massacra, Pagan Altar, Unanimated, Bestial Warlust, Beherit, Dissection, Trespassed, Virtue, Cryer, A-II-Z, Warpath (Cile), Inquisicao, S.A. Slayer, Warfare, Samson, vecchi Overkill, vecchi Sepultura, White Spirit, vecchi Tygers Of Pan Tang, Mutilator, Slauter Xstroyes, Samhain / Deathrow, Expulser, Black Knight, Order From Chaos, Sadistic Intent, Dark Angel, Num Skull, Omen, Manilla Road, Grotesque, Bulldozer, Vulcano, Death SS, Necrodeath, Shub-Niggurath / Tormentor (Mexico), Violent Force, Grave, Inquisitor, Sextrash, Destruction, Witchfynde, Witchfinder General, vecchi Mayhem, vecchi Darkthrone, Living Death, The Obsessed, Angel Witch, Cyclone, E-X-E, Headhunter D.C., vecchi Debustrol, Master (Russia e US), Satanic Rites, RetroSatan, Hell, Hydra Vein, Onslaught, Mortem (Peru), Messiah, Sabbat (UK e Giappone), Incubus (sia Florida che Louisiana), Asphyx, vecchi Pestilence, Infernäl Mäjesty, Protector, vecchi Vader, Mercy, Warhammer (UK), Morbid Saint, Dorsal Atlantica, Terrorizer, Hobb`s Angel Of Death, vecchi Mortal Sin, Deaf Dealer, Anvil Chorus, Stos, Thrasher Death, V8, Sadism, Metalmorfosis, Chakal, Fantom, Arakain, Voivod, Crux, Iron Angel, Tudor, Diabolic, The Chasm, Grim Reaper, Blasfemia, Astaroth, Insulter, Paralex, Cloven Hoof, Damnation (Sweden), Ostrogoth, Ancient Gods, Infinitum Obscure, vecchi Usurper, Reverend Bizarre, Attomica, Martire, Vomitor, Transmetal, Necroschizma, Necromass, Black Hole, Warlord, Marquis De Sade, Brocas Helm, Destructor, Medieval Steel, Leprosy (Svezia), Pentagram (Cile), Resistencia, Satan, Jaguar, Razor, Voor, Silent Death, Bloodlust, vecchi Destroyer 666, Warrant (Germania), Unleashed / Nihlist, Crucifixion (UK), Demon, Tank, Holocaust, Atomic Aggressor, Death Yell, Diamond Head, UFO, vecchi Scorpions, Uriah Heep, Thin Lizzy, Accept, Deathstrike, Centurian, Abhorer, Sexfago, Atheist / R.A.V.A.G.E., Dead Head, Sorcery, Savage Death, Savage Grace, Led Zeppelin, Tokyo Blade, Girlschool, Tröjan, Overdrive, Wolf (UK e Svezia), Hammerhead, H-Bomb, MC5, Budgie, Samurai, Praying Mantis, Arc, Warpig, Gospel Of The Horns, Legend, Sarcofagus ecc ecc.

"Conquerors Of Black Souls", "Demonic Sacrifice" così come il resto del disco sembrano uscite direttamente dal periodo d'oro del genere gli anni ottanta, quanto conta l’attitudine ad un tale genere e chi si cimenta nel comporre i pezzi e chi nelle liriche?

IRON INCUBUS: Yeah, penso di debba avere una speciale predisposizione per suonare Thrash – o almeno la versione antica e grezza che abbiamo scelto noi. O hai il feeling per questo sound o non è semplice! Forse il Neo-Thrash moderno non è basato sul feeling, ma su doti tecniche, non ci interessa di merda come quella: l’emozione che la musica provaca nel tuo cervello è la cosa più importante, pensiamo. Crediamo che gli Hellish Crossfire siano una tipica band "amala o odiala": dipende se hai il feeling per l’antico o no… non è solo per la musica, è anche per l’immagine cattiva e per quello che proclamiamo: respiriamo lo spirito del vecchio Metal tutto il giorno – cosa che non vuol dire che abbiamo tutto il tempo che vogliamo da dedicare alla musica – sfortunatamente… dobbiamo lavorare per avere qualcosa da mangiare, per comprare il necessario per suonare etc…,  ma c’è qualcosa dentro di noi che vuole sempre uscire fuori – lo spirito del vecchio Metal… Io scrivo tutti i riff. Nella sala prove prima prepariamo la batteria e poi gli arrangiamenti. Poi aggiungiamo basso e voce. Questo è il nostro modo di scrivere le canzoni. Non esiste un unico "scrittore di canzoni" negli Hellish Crossfire. Io scrivo i riff e poi tutti sistemiamo il resto finché non siamo tutti soddisfatti. Siamo molto selettivi per quanto riguarda la musica: abbiamo un sacco di riff o canzoni che sono state messe da parte perché non ci convincevano appieno… "quinto membro della band" Mellhammer. I testi sono là per rafforzare le emozioni della musica. Non ci interessano tanto i testi, è tutta una questione di musica…

La Germania è la patria Europea indiscussa del thrash qualsiasi siano le varianti proposte, cosa ne pensate della vostra scena odierna e che rapporti avete con le altre band che la compongono?

IRON INCUBUS: certo, sono un grande supporter della scena thrash anni '80, con leggende come Deathrow / Samhain, Violent Force, Protector, Minotaur, Darkness, Assassin, Living Death, Sodom, Destruction, Kreator, Necronomicon, Iron Angel, Holy Moses ecc. Questo non vuol dire che io supporti le ultime uscite di questi gruppi. Mi piacciono I loro classici, ma gli ultimi lavori di molte di queste band fanno schifo, secondo me… negli anni '80, agli albori della scena thrash teutonica, c'era un certo tipo di spirito che oggi non è più presente, ma mi piacciono anche band più "nuove" come ad esempio Witching Hour, Chörnyj Woron, Nocturnal, Old, Roadkill, Rezet, Division Speed ecc… ci sono ancora alcuni gruppi là fuori che sono sottovalutati e hanno bisogno di supporto. Forse oggi il Thrash Metal è ancora popolare per chi lo suona, ma il trend vero e proprio è passato e quando molti di questi gruppi hanno smesso di suonare questo stile rimarranno solo quelli vero proprio come faranno gli Hellish Crossfire…! Quindi direi che ti mentirei se non ti confermassi che la scena thrash tedesca anni 80 non ci abbia influenzato molto.
 

Cosa bolle in pentola in casa Hellish Crossfire, state lavorando al successore di "Slaves Of The Burning Pentagram"? Cosa ci dobbiamo attendere?

IRON INCUBUS: la musica è già stata registrata ai Rape Of Harmonies Studios nell’aprile di quest'anno. Sono otto canzoni e sono molto nello stile del debutto "Slaves Of The Burning Pentagram". Forse i nuovi pezzi sono un po' più diretti, un po' più oscuri e più aggressivi. Almeno è quello che noi pensiamo. Aspettiamo di vedere cosa penserà la gente del nostro nuovo album, "Bloodrust Scythe". Ora come ora stiamo lavorando sul layout. Riarrangeremo ancora la cover e ci sono ancora molte alter cose da fare, come la foto della band… dobbiamo fare queste cose di corsa per far uscire "Bloodrust Scythe" a ottobre su I Hate Records. Inoltre stiamo pensando di fare un party per l’uscita dell'album qui a Norimberga, ma ancora non c'è niente di sicuro, vedremo… L’unica cosa sicura è che il cd uscirà prima dell’LP. Questo è stato un suggerimento dell'etichetta e, anche se a noi piacerebbe il contrario, abbiamo deciso di fare così…
 

Con l’avvento d’internet i mezzi di comunicazione a lui annessi sono forse il metodo più rapido per far conoscere la propria musica, che rapporto avete con la tecnologia (Myspace, Facebook ecc..) e con la gente che vi segue?

IRON INCUBUS: abbiamo un sito su Myspace. Ma per un lungo periodo non siamo stati presenti su internet. Ci piace mantenere il sito il più semplice possibile. Non ci è mai interessato internet, visto che tutti noi odiamo queste cose tecnologiche. Devo avere a che fare col computer per rispondere a interviste come questa e posso dire che sono molto più contento di inviarle per e-mail che per lettera come ai vecchi tempi… è anche un bene che non debba inviare foto e logo in giro per il mondo un sacco di volte. Adesso dico che abbiamo un Myspace e che si scarichino quello che gli serve da lì. Ci sono un sacco di vantaggi con internet, ma tentiamo di passare il minor tempo possibile davanti a queste macchine dittatrici… due membri della band non hanno l’accesso a internet a casa e Sick non ha nemmeno un cellulare! Quindi, anche da questo punto di visto siamo molto "old school"… anche se non ci sforziamo di essere anti-tecnologici a tutti i costi. Semplicemente non vediamo perché dovremmo perdere tempo con cose stupide come quelle…ci sono un sacco di cose migliori da fare, come creare musica, ascoltare musica, parlare di musica, bere, guardare il calcio, sfottere, fare festa ecc…

Com'è uno show live degli Hellish Crossfire? e con quale altro gruppo vi siete trovati pienamente a vostro agio a condividere il palco?

IRON INCUBUS: non aspettatevi altro che pura energia, pura devastazione sul palco!!! Siamo solo quattro tipiche si sbattono sul palco – talvolta un po' ubriachi qualche volta relativamente sobri! Ci piacciono sia i grandi festival che i piccoli show. Ma pensiamo che la vera energia venga fuori quando suoniamo nei perché siamo più a contatto con l’audience, c’è più atmosfera. Ti ho già parlato delle band che mi hanno influenzato in una risposta più sopra. Sarei fiero di suonare la chitarra in ognuno di quei gruppi. Sono un adoratore dei Black Sabbath quindi dividere il palco con loro sarebbe tosto – ma chiaramente è solo un sogno, hehe… e stai sicuro che non pagherei mai per suonare insieme ad altre band "importanti"! Non abbiamo nemmeno mai avuto bisogno di pregare qualcuno per suonare qua o là, sono sempre venuti gli organizzatori da noi. Questo per noi è importante, cooperare con gente che ama la musica, che ama la band, non viceversa…

Ci sarà possibilità di vedervi in Italia?

IRON INCUBUS: come ho già detto nella prima risposta spero di suonare in Italia, un giorno, visto che il vostro è uno dei miei paesi preferiti! Ho suonato solo una volta con gli Anael vicino a Milano. È stato un grande show con i Mortuary Drape, Opera IX, Negura Bunget e altre band – bellissimo! Mi piace un sacco la "Bella Italia", adoro la vostra cultura, la musica,le donne, il cibo e il vino!!! Spero che gli Hellish Crossfire ci suonino in futuro. Quindi, per tutti gli organizzatori, occhio: cerchiamo date in Italia! Chiediamo solo soldi per la benzina, abbastanza birre e un posto per dormire…! Sarebbe una botta salire sul palco nella "Bella Italia"!

Vi ringrazio per la disponibilità, l’intervista è conclusa a voi l’ultima parola, saluti o un messaggio per i nostri lettori…

IRON INCUBUS: per prima cosa un grande "Mille Grazie" per averci dato l’opportunità di questa intervista e a tutte le persone che la stanno leggendo. Aspettate il nostro album "Bloodrust Scythe" per l’autunno di quest’anno! Abbiamo anche del merchandise disponibile e nuove date live per Ottobre, il 31 suoneremo a Vienna, che non dovrebbe essere troppo lontano per i maniaci italiani, no? – Comunque, dovremmo davvero suonare nella "Bella Italia" molto presto – spero ci sia una possibilità un giorno…! Quindi, questo è tutto da parte mia – tenete alta la bandiera del vero Metal antico!!!

HELLISH HAILS!

On Speed I die, For Thrash I cry, In Black I rule, Slaughtering the fool!!!

Facebook Comments