HEX MORBIDITY

   
Gruppo: Hex Morbidity
Traduzione ticino1
   
 
Formazione:

  • Jarod Lawley – Chitarra, voce
  • Chris Davies – Basso
 

Hex Morbidity è un giovane gruppo gallese fondato all'inizio del 2013 che suona death metal vecchia scuola. Il breve demo "Evangelical" è ancora disponibile e rappresenta l'unica testimonianza del suo lavoro. Abbiamo preso di mira il duo e deciso di porgli qualche domanda. Ascoltiamo che cosa ha da dirci Jarod Lawley.


 

Innanzitutto grazie per avermi inviato una copia del CD originale. Come ti sei sentito tenendo la registrazione per la prima volta nelle mani?

Jarod: Prego, figurati! Ovviamente mi sentivo molto orgoglioso! Quando i CD sono arrivati ben imballati dalla fabbrica è stato bellissimo aprirne uno e metterlo nel mio lettore per ascoltare il tutto nella sua bellezza!
 

Raccontaci qualcosa sulla storia del gruppo.

Abbiamo iniziato "ufficialmente" all'inizio del 2013, ma scrivevo e registravo già canzoni per il gruppo un anno prima. Ho impiegato un po' di tempo per riuscire a trovare membri validi e abbiamo già subito alcuni cambiamenti di formazione. Non siamo un duo, ma un trio per ora. Siamo ancora alla ricerca di un nuovo batterista, dopo che l'ultimo ci ha lasciato. Penso che l'avvenimento più importante per il gruppo sia stato l'uscita del demo, il 20 agosto scorso.

Ascoltando "Evangelical" sento riff dell’era Possessed e vecchi Slayer. Quali sono le tue vere influenze musicali?

Le mie influenze quando scrivo sono Deicide, Morbid Angel, Kreator, Napalm Death, Black Sabbath e Jonas Brothers, di cui sono un grande ammiratore. A essere onesto non ascolto i Possessed, li trovo davvero banali e le scale cromatiche non fanno per me, ormai sono cose già trite e ritrite, no? Tento di evitare scale, cerco una bella serie di note e poi decido come combinarle. Anche gli Smiths m'influenzano, non sembrerebbe, ma è così.

Quali sono i temi principali nei tuoi testi?

Scrivo su qualunque cosa desideri, che ciò sia religione, questioni politiche, guerra, il vettovagliamento nell'aereo, non m'importa. Comunque in futuro ci sarà un concetto ampio. Non è stato ancora utilizzato prima, ma attirerà sicuramente coloro che s'interessano di satanismo non teologico e di demonologia allo stesso tempo.

Come giudichi la scena gallese in generale e… quanto è figa?

È merdosa. A Swansea ci sono circa tre gruppi metal, di cui uno è comunque una schifezza. Non sono gallese, ma inglese e dunque non ho alcun rapporto con questo paese, a parte il fatto che per ora ci vivo per motivi di studio. Quando avrò terminato, tornerò a casa, dove la scena metal è migliore. Non per niente il metallo inglese è leggendario; Londra è un luogo fantastico per questo genere, come lo sono Birmingham e Manchester. Peccato che per ora io sia bloccato fra stupide mucche e gente che copula con le pecore.

Quali sono i tuoi progetti per i prossimi dodici mesi e come pensi sarà il futuro degli Hex Morbidity?

Alla fine di quest'anno o all'inizio del prossimo uscirà un bello split con altri due gruppi britannici: Baalbarith e Forneus. Sarà pubblicato contemporaneamente su cassetta e CD, conterrà tre pezzi suonati da noi, inclusa una cover dei Nunslaughter. Sono davvero eccitato e sono certo che anche i fan lo apprezzeranno, dunque non perdetelo! Probabilmente proporremo più tardi, attorno a luglio del 2014, una nuova demo i cui pezzi, i migliori che ho scritto finora, sono già pronti. Sono impaziente che esca per sentire i pareri dei fan, dei critici e naturalmente di altri gruppi.

Quanta esperienza live avete raccolto finora, con quali gruppi e come vi sentite quando siete sul palco?

Non abbiamo mai suonato concerti a causa dell'instabilità nella composizione del gruppo. Una volta che avremo trovato un buon batterista, mireremo a debuttare sotto i riflettori. Vi potete aspettare un'esperienza raccapricciante e profonda, con incenso, fumo e sangue; questo sarà però solo l'inizio.

Immagina di essere il venditore in un negozio che vuole convincere il cliente. Perché quest’ultimo dovrebbe tenere d’occhio gli Hex Morbidity?

Perché siamo dei ladri che gli ruberanno il CD! A parte gli scherzi, perché se ti piace il vecchio stile di death e black metal, ma non vuoi delle fregature e cerchi qualcosa di accattivante che ti resti in testa, che potresti anche canticchiare, siamo i tuo gruppo!

Bene, ho finito. Spero di risentirti presto nel prossimo futuro. L'ultima parola la lascio tradizionalmente all'intervistato per saluti o commenti, come preferisci.

Grazie per quest'intervista e per l'opportunità di sparare cazzate a ripetizione che probabilmente saranno poco traducibili. Ascoltate Hex Morbidity su Youtube, mettete "mi piace" al nostro Facebook e se apprezzate la nostra musica, sosteneteci con l'acquisto del CD sul nostro negozio Bigcartel. Contattateci tramite hexmorbidity[at]gmail.com se siete recensori per una 'zine o su Youtube, siamo sempre contenti per ogni tipo di copertura. Saluti!

Facebook Comments