INTESTINAL

INTESTINAL

   
Gruppo: Intestinal
 
Formazione:

  • Lord Gorecunt – Voce
  • Testicular Mutilation -Chitarra
  • Fleshraper – Basso
  • NecroCock -Batteria
 

 


 

Ci fanno oggi compagnia gli Intestinal, benvenuti su Aristocrazia Webzine ragazz, come va? Ci fate una breve presentazione della band?

Ciao, noi siamo una old school death metal band nata un paio di anni fa per volere di Johan Widlund (batteria) e Fredrik Arnesson (cantante) il tutto doveva rimanere come studio project ma più in là entrarono in formazione Niklas Lindberg e così con una line-up completa si è diventati una band a tutti gli effetti.  Abbiamo registrato il nostro primo demo "Maggot Filled Flesh" e siamo entrati in contatto con la Wydawnictwo Muzyczne Psycho cosa che c'ha permesso nell'autunno del 2009 di entrare in studio per registrare il nostro debut album "Human Harvest".

 

Il vostro disco "Human Harvest" è un tributo alla vecchia dura scuola nazionale, cosa vi attrae di questo suono?

Viviamo in una piccola città in Svezia dove questa musica è molto popolare, abbiamo grandi band come Facebreaker e Tormented anche gli Edge Of Sanity provenivano da qui, ci siamo cresciuti. Ci sono sempre piaciute formazioni come Dismember, Entombed e Grave. Noi abbiamo sempre sognato di suonare questa musica perchè è divertente, soltanto macello e follia.

Le canzoni puzzano di vecchio, e titoli come: "Licking A Dead Cunt", "Skinripped Whore" e "Dead And Rape Forever" sono l'esaltazione pura del macabro. Unite la musica alla passione per la filmografia di questo stile?

La maggior parte di noi ama i vecchi film dell'orrore e quindi certo influenzano il nostro modo di far musica.

Qual è il miglior modo per godersi un lavoro come "Human Harvest"?

Per nostra esperienza personale noi sappiamo quello che tu puoi fare per goderti un vero album di death metal! La miglior soluzione per farlo con "Human Harvest" è una gran serata a base di birra e amici metallari.

Come componete i pezzi?

Il più del tempo io (Niklas) e Johan componiamo insieme, proviamo e se quello che esce suona bene lo facciamo ascoltare ai ragazzi. Fredrik inizia a lavorare sui testi o controlla se ne possiede qualcuno vecchio da poter adattare su.

Come mai avete scelto di registrare il disco nello studio di Claes Holmbergs chitarrista dei Tormented?

Non avevamo un budget elevato per registrare il disco e nel frattempo abbiamo conosciuto Claes e ci è sembrata una buona scelta. In aggiunta c'era il fatto che ha lo studio nello stesso edificio dove proviamo. Così abbiamo deciso di registrare il demo lì e quando siamo entrati in contatto con l'etichetta di Robert piacque il suono e quindi decidemmo di usarlo anche per l'album.

In che contatti siete con altre band della scena?

Siamo una band giovane quindi per ora abbiamo soprattutto contatti con formazioni di qui, svedesi. Abbiamo fatto il nostro primo mini euro-tour con un altro paio di gruppi. Speriamo che suonando di più e muovendoci di più in tour e concerti avremo una rete di contatti più ampia.

Le sonorità "made in Sweden" sono tornate di moda e chi è da un po' di tempo in giro lo sa. Cosa pensate voi della scena metal odierna? Mancanza d'idee o solo voglia di suonare genuino?

Non so dirti perchè sia tornato di moda, il nostro pensiero si è sviluppato negli ultimi vent'anni. I metal fans di oggi tendono a guardare indietro e ascoltano ciò che è old school. Il suono che ha reso importante lo stile, forse la gente si è stancata delle nuove virate death metal. Chi lo sa? Tutto quello che possiamo dire per quanto ci riguarda è che abbiamo sempre amato il suono old. Ecco perché è difficile per noi capire il perché la prima ondata sia tornata di moda.

Cos'è l'underground per voi?

Amiamo l'underground perché ci sono grandissimi artisti che ne fanno parte lì fuori, specialmente nel death metal la scena è veramente grande. La maggior parte delle band ha un solo pensiero in testa: "Non è fottuto business"

Perché avete scelto di suonare metal? Cosa vi ha fatto pensare: È questo che voglio essere?

Come ho già accennato prima, abbiamo sempre amato questa musica, è divertente suonarla quindi è stato facile rimanere attaccati al genere. Non saprei cos'altro aggiungere.

Puoi raccontarci la vostra migliore e peggiore esperienza per quanto riguarda i live?

La migliore è stata a Wroclaw in Polonia, abbiamo suonato per ultimi e totalmente ubriachi regalando uno show infernale agli spettatori. Il nostro cantante correva per il palco cantando e facendo mosh contemporaneamente mentre noi e altri ragazzi ci cimentavamo in un headbanging indiavolato.Ti racconto adesso la peggiore esperienza che coincide con il primo concerto nella nostra città natale Finspång. Non è andato tutto liscio e qualche piccolo accidente da parte nostra c'è stato, alla prima canzone il batterista ha rotto la bacchetta mentre dava il tempo sul bordo del rullante, il cantante era malaticcio e non ha potuto cantare come voleva e per quanto ci riguarda Niklas mi sono lasciato andare a metà concerto mentre Johan ha avuto un dolore al braccio facendo cadere il plettro e iniziando a suonare con le dita. Nel complesso è stato un'esibizione davvero brutta ma la gente si è divertita [ride].

Ci sarà occasione di vedervi in Italia?

Naturalmente, nel tour di cui si parlava prima avevamo già intenzione di girare vari nazioni tra cui l'Italia. Speriamo di venire in Italia magari in un futuro tour.

Vi ringrazio per il tempo dedicatoci, lanciate un ultimo messaggio ai nostri lettori:

Se siete amanti della scena old school svesede passate sul nostro myspace: Myspace e se vi dovesse piacere ciò che ascolterete supportateci comprando il nostro cd "Human Harvest". Keep shredding, keep support death metal e tenetevi sintonizzati per novità future! Grazie!

Risposte inviate da: Johan Thorsell (basso) e Niklas Lindberg (chitarra)

Facebook Comments