BORIS – Jue Festival 2015 (13/03/2015 @ Q-Hall, Shanghai)

Evento: Boris @ Jue Festival 2015
Data: 13/03/2015
Luogo: Q-Hall (浅水湾), Shanghai, Cina
 
Gruppo:

 

Dopo il capodanno cinese che ha praticamente messo in pausa l'intero paese, è tempo di Jue Festival. Aristocrazia è stata alla data di Shanghai dell'eclettico trio giapponese Boris: se siete appassionati di gruppi che non aderiscono a un unico genere musicale, qui troverete pane per i vostri denti.


BORIS @Q-Hall

Ormai abbiamo visto in maniera abbastanza estesa ciò che succede in Cina, e a Shanghai in particolare, negli ambienti della musica live. Uno degli eventi di più recente creazione è il Jue Festival, avviato nel 2009 per mettere insieme musica e ogni altro tipo di arte nei due maggiori centri culturali della Cina: Shanghai e Pechino. Il Jue Festival si presenta come un enorme contenitore di attività che si svolgono in diverse location nell'arco di una decina di giorni. Tra gli altri ospiti di rilievo internazionale arrivati negli ultimi anni, si segnalano i Godspeed You! Black Emperor (2013) e l'ex-Joy Division e New Order, Peter Hook (2014).

Quest'anno la Split Works (l'agenzia che organizza l'evento) è partita subito con il botto, ospitando una band come gli Swans come anticipazione del Jue Festival 2015 il 3 febbraio alla Q-Hall di Shanghai. Inutile dire che ci sono stato: circa due ore e mezza di totale e rituale distruzione sonora e spirituale.

Il nome di punta del (lunghissimo) bill 2015 sono però i Boris, il trio giapponese dalle mille vite che prese inizialmente vita ispirato dai mai troppo elogiati Melvins. Nell'arco della loro carriera ultraventennale, Atsuo, Wata e Takeshi hanno suonato praticamente di tutto, sfuggendo a ogni tipo di facile catalogazione. Sludge, drone, noise, doom, pop, elettronica, post-rock; ce n'è per tutti i palati. Il loro ultimo disco "Noise" (2014) effettivamente dà un'ottima idea dell'estrema varietà che si può trovare nella musica del trio originario di Tokyo, senza concentrarsi troppo su uno dei generi in particolare, come invece era stato il caso per gran parte dei loro lavori precedenti.


BORIS @Q-Hall

Sembra che la Q-Hall di Shanghai abbia ormai soppiantato la Mao Livehouse come sede di punta per la musica underground dal vivo, dopo che quest'ultima ha avuto grossi problemi di gestione a cavallo del capodanno cinese (restando addirittura chiusa per circa tre mesi). I Boris avrebbero dovuto suonare in Cina già nel 2014, ma per una serie di problemi legati a visti e permessi quel tour fu cancellato.

Si inizia puntualmente alle nove per una sala relativamente piena, il focus del concerto è subito evidente: "Noise" sarà l'album sul quale i tre spenderanno la maggior parte del tempo, con l'apertura "Melody" che riscalda il pubblico con il suo ritmo (nonostante un'equalizzazione inizialmente un po' confusa). C'è proprio tutto, anche la semiseria "Taiyo No Baka" e la doomeggiante "Heavy Rain", in circa un'ora il trio ha completato l'album intero. Il finale è giustamente riservato a una devastante ondata di feedback provenienti dalla loro faccia più drone: le orecchie degli astanti ringraziano.

Purtroppo, dopo solo ottanta minuti di show, i Boris tornano nel backstage e non concedono un encore, con la data di Pechino del giorno dopo che bussa alla porta. Un'ottima performance, seppur breve, che si aggiunge alla lunga lista di belle cose viste da queste parti negli ultimi anni. Heavy rocks!

 

Facebook Comments

Un pensiero riguardo “BORIS – Jue Festival 2015 (13/03/2015 @ Q-Hall, Shanghai)

  • 7 Dicembre 2015 in 9:00
    Permalink

    Grandissimi Boris,li adoro in ogni loro album,dove variare è il loro dio pur rimanendo in un drone/noise da paura,grande live e stupendo report,grandi come sempre!State Fottutamente Metal!!!

I commenti sono chiusi