Darkspace - Darkspace III I Encounter Record Release Concert

DARKSPACE – Dark Space III I Encounter Record Release Concert (06/09/2014 @ Dampfzentrale, Berna)

Evento:Dark Space III I Encounter Record Release Concert
Data:06/09/2014
Luogo:Dampfzentrale, Berna, Svizzera
Gruppi:

  • Darkspace


La Macchina dirige Darkspace, Darkspace dirige il pubblico

Entrano in scena solenni, silenziosi, quasi in raccoglimento, impugnano gli strumenti. Il pubblico tace all’improvviso come i fedeli alla messa, qualche schiamazzo sguaiato si perde in quest’atmosfera mistica: silenzio. Un viaggio interstellare di quasi un’ora inizia. Io sono molto vicino al monitor di Wroth e discerno perfettamente ogni sua pennata; credo di sentire canzoni nuove e provo sensazioni diverse da quelle conosciute. Più tardi, durante la pausa, un interlocutore mi guarderà esterrefatto dopo il mio racconto dicendomi: «Erano tutti pezzi vecchi!». In futuro mi limiterò a descrivere il mio stato d’animo durante il concerto, invece di dire stramberie.

BRUTAL ASSAULT 2013 - Parte II

L’impassibilità stampata sui visi dei Darkspace dal corpsepaint in bianco e nero, esaltata dalle lenti a contatto colorate, resta anche quando Wroth spezza una corda della chitarra; l’interazione con il pubblico è assente. Mi guardo attorno e vedo spettatori ipnotizzati dai suoni siderali, dal ritmo ossessivo. Il trio bernese sembra obbedire senza volontà propria alla Macchina. Il primo capitolo si chiude.


Il centro Dampfzentrale era un vecchio complesso industriale sulla riva dell’Aare che in questa serata mite piace ancor più con la sua atmosfera vacanziera, tanto verde e la pergola carica d’uva del ristorante annesso. Giovani, persone di mezza età, alcuni “hipster”, gente normalissima, svizzeri tedeschi e francesi o germanici veri e propri: le facce del pubblico molto eterogeneo visualizzano l’ampia gittata artistica dei Darkspace. La scarsa pubblicità per l’evento ha attirato solo chi cerca seriamente il contatto con questa entità musicale per provarne l’effetto in concerto.


III I

La presentazione di Dark Space III I ha inizio con un suono migliore rispetto a quello sentito nella prima parte della serata, permettendo ora ai presenti di cogliere tutti i dettagli. Il gruppo segue una coreografia ben studiata, lo spettacolo di luci è come d’abitudine sobrio, ma per la prima volta mi sembra di sentire una palpabile soddisfazione provenire dal palco. Il pubblico esprime la sua approvazione all’ascolto delle nuove tracce, scuotendo la testa oppure ondeggiando al loro ritmo.

La mia prima impressione di Dark Space III I, che verificherò ascoltando il CD, è condizionata da alcuni richiami di Sun Of The Blind, il progetto di Zhaaral. Certi arpeggi e atmosfere mi ricordano “Skullreader”, lavoro uscito nel 2009. Il trio si lascia trascinare dalle proprie note ed esce a tratti dal quadro della solita prestazione statica, muovendosi al ritmo di alcuni passaggi profondamente intensi per tutti. I Darkspace esaltano la loro musica fino a raggiungere un livello sensoriale superiore e la trasformano così in una performance artistica concettuale come se ne vedono poche nel Metal.

Il pubblico ammaliato è stato spesso silenzioso durante il concerto. Ora i Darkspace congiungono lentamente all’unisono le mani davanti ai loro strumenti, i presenti comprendono, applaudono a lungo, mentre i suoni elettronici iniziano a scemare. Dopodiché le mani battono nuovamente e il trio, visibilmente soddisfatto, toccato da tanta lode e sorridente, s’inchina prima di scomparire negli spazi siderali.

Facebook Comments