LAST HIPPIE STANDING

Informazioni
Titolo: Last Hippie Standing (DVD)
Anno: 2011
Etichetta: Merlin Nose Records
Autore: Mourning

DURATA: 44:44

C'erano una volta gli Hippies? No, ci sono ancora, non so in quanti abbiano avuto la fortuna o il piacere di visionare il documentario "Last Hippie Standing" diretto da Marcus Robbin, di sicuro vi capitasse fra le mani dategli un'occhiata.
Perché vi direte voi? Semplicemente per il fatto che quella realtà, derivante dallo scenario musicale fine anni Sessanta e in gran voga nei Settanta, nel territorio indiano di Goa (località da cui prende i natali l'omonimo genere elettronico da cui è derivata la Psy-Trance) in quel periodo era ancora in vita e vegeto più che mai supportato dalla presenza di personaggi che ne raccontano le vicende e l'evoluzione grazie alla loro esperienza in prima persona.
La dottoressa Cleo Oldzer a cui è dedicato il filmato è deceduta nel 2001, orfana di genitori ebrei, groupie, amante delle esperienze naturalistiche e dell'uso di droghe, una donna particolare e impegnata nel sociale a difesa delle donne rilasciando anche una tesi basata sulla prostituzione in Thailandia, Gilbert Levey noto come Goa Gil, dj statunitense e fra i padri fondatori del filone musicale che si allinea al pensiero di quel territorio e Swami William tanto affascinato dalla cultura dei "saggi viandanti" denominati Sandhu da entrarvi a far parte sono la rappresentazione di come quel mondo fosse un'isola felice, una zona vietata ai conformisti e da cui una volta entrati era difficile uscire senza portarsene via un pezzetto.
A essi si contrappone la visione materialistica e molto occidentale espressa nelle parole dell'allora ministro di Goa Francisco Sardinha che vorrebbe più turismo monetario e meno nullafacenti sul proprio territorio.
E' da sempre un conflitto mentale e morale quello portato avanti dalla favola "Hippie" del mondo, le immagini in Super-8 girate dalla Oldzer sono state inserite per evocare l'atmosfera e il vissuto degli anni Settanta, offrono uno spaccato di vita imperdibile per chi non ha vissuto tale momento storico, piacevole amarcord per chi invece vi fu risucchiato all'interno.
Terminare il dvd con una riflessione su come le cose siano solo un mezzo e il materialismo dovrebbe aiutare a farci esaminare con più attenzione ciò che il nostro pianeta ci offre? Sì, forse il finale regala perle di filosofia sin troppo spicciola, in fin dei conti sarete voi poi a trarre le conclusioni.
La Merlin Nose Records ridando vita e distribuzione a questo "documento" vi fornisce la possibilità di accedere in maniera diretta e discretamente argomentata nell'animo di una delle culture che trasversalmente hanno attraversato gli ultimi cinquant'anni, fra le altre cose la versione originale rilasciata nel 2002 andò sold-out dopo poco tempo divenendo un vero e proprio cult su internet, questa ristampa è una buona notizia per chi da tempo attendeva di averne una copia fisica in casa.
"Last Hippie Standing" è dedicato solo agli appassionati? Probabilmente sì, e se guardandolo lo diventaste? Chissà…

Facebook Comments