Pillole di male | Aristocrazia Webzine

Pillole di male

Quando parliamo di musica cerchiamo di farlo nel modo più approfondito ed efficace possibile, sviscerando aspetti salienti degli album. Death metal, black metal, quale che sia il genere se scriviamo un articolo cerchiamo di andare in profondità. Per questa ragione avere fra le mani il disco fisico è una necessità oltre che una gratificazione: studiare il libretto, verificare la qualità audio del supporto, ammirare la copertina.

Talvolta però non è possibile ricevere il materiale promozionale o acquistare il cd/vinile/musicassetta in prima persona per una serie di motivi economici o logistici: perché magari prodotto in numeri limitatissimi (anche oltreoceano), troppo costoso, oppure già esaurito o ancora in attesa di essere stampato. In tutti questi casi solitamente avremmo alzato le mani, nonostante la qualità delle opere ascoltate, e ci saremmo dedicati ad altro, privando però i lettori di una occasione di conoscenza, seppur parziale. Fino a oggi.

Perché la rubrica Pillole Di Male arriva per colmare questa lacuna: non vere e proprie recensioni, piuttosto dei consigli per gli ascolti in pastiglie… ma senza effetti collaterali! Metal estremo in pillole, un modo per stuzzicare il vostro appetito musicale e condividere quanto ci ha appassionato fra le uscite underground più recenti.

Pillole di male #1:  Gates Of Londra, Somme, Wynter Arvn

Pillole di male #1: Gates Of Londra, Somme, Wynter Arvn

Pillole Di Male è la rubrica dei consigli per gli ascolti in pastiglie senza effetti collaterali! Il numero 1 tratta il raw black metal sperimental dei Gates Of Londra, il black metal decantete dei Somme e il neo-dark-folk dei Wynter Arvn ...