SAN MALÆNTINÖ

L'odiata (pubblicamente da tanti) e apprezzata (alla luce del sole da pochi) ricorrenza di San Valentino è l'occasione per compilare una playlist a tema amore. Noi di Aristocrazia Webzine abbiamo declinato tale appuntamento con una vasta gamma di sfumature, ispirati anche dalla cruenta morte di quello che fu vescovo di Terni nell'anno 297. Ecco il nostro San Malæntinö!


L'amore è una folgorazione istantanea, una passione bruciante, ostinata e carnale che sconvolge l'esistenza, una illusione cui non si può resistere, una richiesta di aiuto, la volontà di non soffrire di solitudine. Nemmeno i più truci metallari ne sono esclusi…

Può tendere verso la perfezione nell'eterno del divino o nell'unione con la Morte, grande consolatrice che ci rende uguali. L'amore oltrepassa il decadimento delle carni. L'amore è solo una triste recita attraverso la quale tenere lontane le nostre paure.


Bosj

Sentenced – "Drain Me"

L'amore incondizionato, la felicità di una vita insieme, il sentimento profondo, il senso di compimento che solo l'altra metà del cielo ti sa regalare, l'emozione di stringere una donna meravigliosa e sussurrarle all'orecchio che non te ne frega un cazzo di lei, basta che apra bene la bocca.


Crypt Of Fear

Samael – "Moonskin"

Incatenati alla magia di Venere, avete messo da parte la ragione per inseguire una donna ideale. Lei è Persefone, la pelle come la Luna, e se volete il suo amore dovete affrontare la morte stessa. Incredibile come una band in transito dal black metal all'industrial (due generi freddi) quale i Samael sia stata in grado di creare un brano capace di accenderci davanti alla bellezza femminile, rappresentata dalla metafora lunare. Questo è un amore che ci condanna a vivere inseguendo un'illusione. Ma davanti a una bellezza marmorea, con i capelli che danzano come fiamme attorno alla sua forma bianca come la neve, non credo ci sia modo di opporre resistenza.


Das Testament

Scorpions – "No One Like You"

I Tedeschi sono sempre stati maestri nel comporre ballate semplici ma trascinanti. In "No One Like You" ci ricordano che l'Amore, oltre che di profonda condivisione, si nutre anche del più selvaggio e bruciante desiderio.


Dope Fiend

My Dying Bride – "For My Fallen Angel"

Il grande classico di Stainthorpe e soci è perfetto per celebrare l'amore più profondo e sempiterno, quell'amore che nemmeno la Morte può estinguere. E forse quel violino struggente ci vuole suggerire anche che proprio la Morte stessa potrebbe essere la più fedele compagna: quella che rimane al nostro fianco in ogni momento della vita, nella gioia e nel dolore, in ricchezza e in povertà, finché in un atto di amore supremo ci purifica dalla nostra misera condizione corporea, donandoci finalmente la libertà di amare davvero in eterno.


Elisunn

Type 0 Negative – "Love You To Death"

Sì, laggente è brutta e la vita fa schifo, però all'amore vero, quello che ti scuote dentro e tappezza di cuoricini la tua anima nera, io ho sempre creduto. Questa canzone è legata indissolubilmente a un ricordo e a una persona specifica, sceglierne un'altra sarebbe stato un sacrilegio.


Es

Strapping Young Lad – "Love?"

"Alien" degli Strapping Young Lad è un disco che rappresenta una pietra miliare della mia vita musicale e non, durante la lavorazione del quale il buon Devin ha preso la saggia decisione di sospendere gli psicofarmaci. Il risultato, in questo caso, è la sua visione tutta personale dell'ammore: nient'altro che un mezzo per non sentire la solitudine. Ora levatevi e «make way for breeding».


Giup

Beastmilk – "Love In A Cold World"

Direttamente da una delle perle più preziose uscite dalla Finlandia negli ultimi anni, un mix di cuori spezzati, solitudine e l'ostinazione a voler tuttavia amare, anche se in un mondo ormai freddo e desolato. Rock'n'roll post-apocalittico per ballare in maniera scomposta since 2013.


Kelvan

Santana and McLaughlin – "Let Us Go Into The House Of The Lord"

Andando controcorrente rispetto ai miei colleghi maestri, l'amore da me scelto è quello per il divino, lì dove il concetto stesso di amore raggiunge la sua idea più iperuranica e assoluta. Con un viaggio tra virtuosismi e un diorama ritmico, le chitarre di questi due mostri sacri ci portano a un tale livello di sintonia che, se condivisa, trasformerà la vostra intera esistenza.


LordPist

Explosions In The Sky – "Your Hand In Mine"

A circa quindici anni dall'uscita, ne approfitto anche per celebrare questo pezzo incredibile, che riassume perfettamente ciò che è per me l'ammore: un improbabile lampo di benae in un mondo apparentemente freddo e morto.


M1

Cripple Bastards – "Il Sentimento Non È Amore"

I Cripple Bastards prendono le vostre certezze in campo sentimentale e le triturano con cinismo e senza pietà. Rapporti di coppia come prigioni, condivisione di timori, tristi copioni senza alcun tipo di gioia. Il loro amore «va molto più in là, cambia ogni istante, non abbraccia nessuno».


Mourning

Antropofagus – "Loving You In Decay"

L'amore che va oltre la morte, che supera il decadimento della carne e la putrefazione: «I love you as you're Zombie. As you want to taste with me the end».


Nihal

Depeche Mode – "Never Let Me Down Again"

Il confine tra amore e amicizia è, molto spesso, labile. Così come la richiesta di aiuto e di condivisione, anche quando si è persi, spauriti e alla ricerca di sé e di una propria identità. Un grido di aiuto a occhi limpidi quando si è in apnea, un'invocazione al non lasciarci più cadere


Oneiros

HIM – "Join Me In Death"

Come si fa a mettere giù una playlist per San Valentino senza di loro? Avrei optato volentieri per qualcosa dei Sonata Arctica, dei Nightwish, dei Children Of Bodom o addirittura dei Rammstein, ma se non avessi scelto io gli HIM, sarebbero restati esclusi. Ed è inutile che facciate i bacchettoni: ammettetelo che vi sono piaciuti almeno una volta nella vita o che magari vi ricordano una storia d'amore dei tempi del liceo… Non c'è niente di malae!


Ul_Fieschi

Slaughter – "Spend My Life"

Quale promessa è più forte? Vorreste passare tutto il resto della vita con la vostra ragazza o il vostro ragazzo? Gli Slaughter vi danno alcuni spunti per i primi passi (e quelli futuri).


Vlakorados

ぜんぶ君のせいだ。(Zenbu Kimi No Sei Da.) – 無題合唱 (Mudai Gassho)

Ah, l'amore adolescenziale… Quello così magico, quello delle farfalle nello stomaco, quello in grado di sconvolgere un'intera esistenza, quello che riesce a capovolgere il modo in cui si guarda il mondo; e anche quello che lascia un segno talmente profondo da non sbiadire nemmeno di fronte alla peggiore delle tragedie. Le ぜんぶ君のせいだ。ci raccontano dell'immensità di questo sentimento e dell'importanza di apprezzarlo ogni giorno.


«Due cose belle ha il mondo: amore e morte.»

Giacomo Leopardi

 

Facebook Comments