1/2 SOUTHERN NORTH – Cantabile Of Hades (Rivers Of The Underworld)

 
Gruppo: 1/2 Southern North
Titolo: Cantabile Of Hades (Rivers Of The Underworld)
Anno: 2016
Provenienza: Grecia
Etichetta: Cvlminis
Contatti:

Facebook  Twitter  Soundcloud  Youtube  Bandcamp  Blog

 
TRACKLIST

  1. Flegethon (River Of Flames) – The River Man
  2. Kokytos (River Of Mourn) – Mourn River For Me
  3. Lithi (River Of Oblivion) – Lygeri Into The Underworld
DURATA: 16:42
 

1/2 Southern North è un progetto della greca IDVex, nato dalla volontà di creare musica ispirata a generi estremi o sperimentali. Dal 2013 l'artista ha prodotto un discreto numero di lavori, tra cui quello di cui andremo a parlare.

La natura di 1/2 Southern North porta IDVex a sperimentare con stili sempre diversi. In "Cantabile Of Hades", EP basato su tre dei cinque fiumi infernali, la scelta ricade sul Drone: i tre brani, infatti, hanno in comune una singola nota di basso ripetuta ossessivamente, a scandire i tempi dilatati della musica.

La vera protagonista del disco è la voce funebre della musicista, dove per «funebre» si intende, ad esempio, l'uso di un'antica nenia greca nell'ultima traccia. Le linee vocali, poste su più strati, esprimono effettivamente le sensazioni derivanti da un lutto: una sorta di lamento che nasce e si moltiplica, per poi riunirsi e dare libero sfogo alla disperazione.

L'interpretazione sofferente di IDVex, unita a parole tanto semplici quanto efficaci come «Where have you been my friend? / Where have you been my child?», rendono il lavoro pregne di un dolore intimo e personale.

Ad accompagnare la voce ci sono pochi elementi, che riescono a dare una propria identità ai brani. "Flegethon" è l'episodio più dinamico e vagamente ritualistico, grazie ai sintetizzatori che creano un crescendo emotivo che si associa perfettamente alle fiamme crematorie citate nel testo.

"Kokytos" e "Lithi", invece, appaiono più introspettive, pur rappresentando l'esternazione della sofferenza: i suoni sintetici prendono altre forme, a volte simili a un flauto, altre a inquietanti archi, altre ancora generando un sottofondo lugubre. È importante menzionare anche il contributo della chitarra acustica, che provvede a donare una melodia minimale in "Kokytos", mentre in "Lithi" è presente il suono di un'arpa.

La capacità di IDVex di lavorare con la ripetitività e con i pochi fattori in gioco è il motivo per cui "Cantabile Of Hades" risulterà un ascolto apprezzabile dagli amanti del Drone. Non mi è chiaro il motivo per cui siano presenti solo tre dei cinque fiumi nel concept del disco; al di là di questo dubbio, comunque, 1/2 Southern North appare come un progetto competente e perfettamente in grado di offrire venti minuti di buona musica.

Facebook Comments