ABLACH – Aon (One)

ABLACH – Aon (One)

Informazioni
Gruppo: Ablach
Anno: 2009
Etichetta: Blastwork Records
Autore: Mourning

Tracklist:
1. Gibbetted
2. Obar Dheathain
3. Jus Primae Noctis
4. Na Fuadaichean
5. Master Faith
6. Unchallenged Hate (Napalm Death cover)
7. An Unforgiving Disposition
8. Whisky Violence
9. Bootlicker
10. Confessit & Declait Furth
11. End Of The World
12. Fir Alban
13. Corporation Pull-In (Terrorizer cover)

DURATA: 19:21

Formazione scozzese che debutta l’anno passato con questo “Aon (One)”, al suo interno membri di un’ altra valida realtà anch’essa arrivata a sfornare la prima opera in tempi recenti i Bonesaw.

Quello che la band ci presenta è un lavoro sparato e macinacrani come solo un certo tipo di grind riesce nell’intento, appena diciannove minuti suddivisi in tredici brani che vi travolgeranno richiamando e riportando in auge il sound della vecchia guardia.
Si perché proprio da gente come i Napalm Death, Terrorizer e Extreme Noise Terror pescano a piene mani rendendo pieno omaggio a due di questi grandi act del passato con le cover di “UNchallanged Hate” e “Corporation Pull-In”.
La scelta dei temi, come il genere e la dedizione a un certo stile richiedono, è intrisi di cultura e vita sociale legati quasi esclusivamente alla loro terra madre e alle tradizioni.
I pezzi sono delle vere e proprie bombe lanciate in velocità, dall’opener “Gibetted” passando per “Na Fuadaichean” sino a “Confessit & Decleit Furth” avrete la sensazione di essere catapultati in un periodo ormai andato che per sensazioni lego ad album del valore di “From Enslavement To Obliteration” dei Napalm Death o “Extreme Conditions Demands Extreme Responses” dei Brutal Truth.
Altro punto a loro favore è la produzione perfettamente calzante e adatta sia nell’equilibrio dei suoni sia nella percezione che fornisce d’essi.
Gli Ablach hanno rilasciato un piccolo gioiellino che gli amanti del grind non possono lasciarsi sfuggire.

Facebook Comments