Abominated - Traumatic Putrefaction | Aristocrazia Webzine

ABOMINATED – Traumatic Putrefaction

Gruppo: Abominated
Titolo: Traumatic Putrefaction
Anno: 2023
Provenienza: Polonia
Etichetta: Godz Ov War Productions
Contatti: Facebook  Bandcamp 
TRACKLIST
  1. Forbidden Pleasures Of Self-Immolation (Opus Magnum .44)
  2. Stench Of Life
  3. Vile Mutated Mass
  4. Merciless Aggression
  5. Sacrificial Defilement
  6. Traumatic Putrefaction
  7. Senseless Barbaric Insemination
  8. Blasphemous Convocation
  9. Slave to Depravity
DURATA: 29:33

Nuovo debutto in casa Godz Ov War, che dà spazio ai polacchi Abominated. Quintetto di belle speranze formatosi nel 2018, ma solo lo scorso autunno approdato all’album di debutto, quello di Varsavia è un gruppo composto da musicisti relativamente giovani (quasi tutti under 30, ormai una novità in questo mondo di vegliardi), alcuni dei quali già visti all’opera nei Martyrdoom, formazione death-doom attualmente accasata dalle parti di Memento Mori.

Traumatic Putrefaction, questo il titolo del debutto, è in tutto e per tutto un atto d’amore nei confronti della Svezia dei primi anni ‘90, anzi, azzarderei pure a dire nei confronti dei Dismember e basta, perché i nove pezzi dell’album sembrano davvero usciti dalla penna di Fred Estby, David Blomqvist e soci. E in fin dei conti questo debito così insormontabile nei confronti del gruppo di Stoccolma non è neanche un grosso limite, perché gli Abominated riescono a mettere insieme una manciata di canzoni che funzionano, convincono e divertono, esattamente come accade per i conterranei Chainsword (il cui debito è però nei confronti dei Bolt Thrower).

Un’illustrazione del sempre bravissimo Juanjo Castellano, titoli che spaziano da “Stench Of Life” a “Sacrificial Defilement”, HM-2 o qualsiasi altra cosa sia che ne replica l’effetto perennemente acceso e si esce a prendere a badilate in faccia i passanti. Tutto ben fatto e tutto giusto, per quanto un po’ di personalità in più a tratti non guasterebbe.