AD NOCTEM FUNERIIS – …Of Evil And Torment

 
Gruppo: Ad Noctem Funeriis
Titolo: …Of Evil And Torment
Anno: 2009
Provenienza: Italia
Etichetta: Salute Records
Contatti:

Facebook  Myspace

 
TRACKLIST

  1. A Night Of Cold Winter
  2. Liberation
  3. Black Moon
  4. Kill Jude Christ
  5. The Spell
  6. Everybody Sucks
  7. To The Death
  8. Darkness Fall
DURATA: 36:13
 

"…Of Evil And Torment" è il primo album sulla lunga distanza per gli Ad Noctem Funeriis, che segue il demo di debutto "Apocalyptic Vision Of Death" uscito cinque anni fa e il più recente e valido split con Propaganda, risalente allo scorso autunno. La band pugliese ci propone un Black Metal giocato su strutture ritmiche veloci e annichilenti, contaminate da una forte componente blasfema e sinistra, senza però rinunciare a una certa melodia. I testi sono interamente in inglese, mentre la produzione nitida per i canoni del genere mette in risalto le linee di chitarra taglienti e tormentose.

I Nostri puntano molto sull'aggressività e sull'impatto immediato sull'ascoltatore: tempi tiratissimi sorretti per lo più da un blast beat infernale e scream secco e lacerante di Nebula. A spezzare questo tripudio di violenza è la prima parte di "The Spell", più lenta e cadenzata, efficace nello sprigionare una perversione latente. A differenza della maggior parte delle uscite che ho ascoltato in questi anni, ho trovato i momenti migliori dell'album nella seconda parte, a mio avviso molto più variegata e poco statica rispetto alle precedenti tracce. "Darkness Fall" è una degli highlight del disco: epica, incalzante, con un riffing tagliente e gelido che penetra direttamente nelle ossa senza uscirne più. Citerei anche la marziale "To The Death", caratterizzata da pattern melodici e bestiali allo stesso tempo, avvolta da un'aura maestosa.

"…Of Evil And Torment" risulta un album molto fluido nelle sue strutture e l'ascolto affatto ostico; semmai, come ho già detto sopra, c'è un po' di ripetitività nella prima parte del disco che scompare definitivamente nel resto dei brani, dove gli Ad Noctem Funeriis danno il meglio di sé. Un disco consigliato agli amanti del genere e agli affezionati alle classiche sonorità Black Metal.

Facebook Comments