AFFLICTION GATE – Dying Alone

 
Gruppo: Affliction Gate
Titolo: Dying Alone
Anno: 2016
Ristampa: 2017
Provenienza: Francia
Etichetta: Atavism Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1.  Negative Lucidity
  2. Devising Our Own Chains
  3. Dying Alone
  4. Manicheism Inertia
  5. Gone And Forgotten
  6. The Worst Yet To Come 
DURATA: 25:38
 

La band francese degli Affliction Gate si è sciolta quest'anno, mentre due dei suoi membri, il chitarrista Grief e il cantante Herastratos, hanno formato i Nox Irae. Vi chiederete, allora, perché recensire "Dying Alone", un lavoro già presente in archivio e non dare spazio ad altro. La risposta è: per affetto.

Ero fra quelli che attendevano un secondo album di buon death metal dalla band francese e sono rimasto un po' sorpreso nell'apprendere che avesse cessato le attività. Ho colto perciò l'occasione di accaparrarmi la versione cassetta di "Dying Alone", il loro ultimo parto originariamente supportato dalla Transcending Obscurity e oggi rimesso in circolazione da Atavism Records; se il formato CD conteneva quattro tracce, quello MC ne conta sei, grazie all'inserimento di "Gone And Forgotten" e "The Worst Yet To Come".

I motivi per fare vostra questa uscita sono principalmente quattro. Primo, la tiratura originaria è ormai sold-out. Secondo, gli Affliction Gate hanno suonato death metal in stile vecchia scuola, dando vita ad alcuni buoni lavori. Terzo, l'analogico del nastro è sempre un piacere per l'orecchio e ben si sposa con le sonorità anni Novanta di "Dying Alone". Quarto, potrete apprezzare la deriva inattesa e decisamente atipica di natura industriale in possesso di "Gone And Forgotten" e riscoprire una canzone come "The Worst Yet to Come", inserita nel debutto "Aeon Of Nox (From Darkness Comes Liberation)" (2009) e riproposta in un'altra veste all'interno della compilation "We Are French Fuck You!" (2015), la stessa inclusa nella cassetta.

"Dying Alone" potrebbe essere l'invito ad approfondire un gruppo che ha mollato la presa forse troppo presto e che avrebbe potuto darci ulteriori soddisfazioni. Una produzione dedicata agli appassionati di death metal e limitata a sole cento copie: fate in fretta!

Facebook Comments