AGRESIVA – Eternal Foe

Informazioni
Gruppo: Agresiva
Titolo: Eternal Foe
Anno: 2012
Provenienza: Spagna
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: myspace.com/agresivametal
Autore: Mourning

Tracklist
1. Nocturnia
2. Pale Horse (Red D’Eath)
3. Hell Town
4. The Glorious Revolution
5. The End Of The Game
6. Eternal Foe
7. Sent To War
8. If
9. Betrayed
10. Hell Town (spanish version)

DURATA: 47:22

AGRESIVA - Eternal Foe La Spagna si dimostra ancora una volta territorio fertile per il thrash, di act iberici in questi quattro anni ne sono passati un bel po’ su Aristocrazia, dai più conosciuti Legend Beltza agli Aggression, dagli Omission ai From Nowhere, arrivando adesso a presentare gli Agresiva.
La band madrilena è in giro dal 2008, ha prodotto il primo lavoro demo “Sent To War” due anni più tardi e rilasciato il full di debutto “Eternal Foe” in questo 2012.
Musicalmente guarda soprattutto oltreoceano, è l’America il punto di riferimento sia nelle situazioni incalzanti e pesanti, infilando nomi quali Testament, Overkill ed Exodus fra le influenze, che in quelle heavy oriented che riconducono agli Iced Earth e Anthrax.
Il disco va lievemente oltre il muro della media mettendo sul piatto della bilancia armi semplici ma efficaci, i pezzi godono di un discreto equilibrio fra potenza ed imprinting melodico che li rende orecchiabili, iniziando dalla massiccia “Pale Horse (Red D’Eath)” e proseguendo con “Hell Town”, canzone presentata in due versioni, con la seconda posta in coda a “Eternal Foe” che ha il testo interpretato in lingua madre e l’aggiunta del supporto vocale di Óscar Sancho degli storici heavy metaller conterranei Lujuria.
Il platter gira bene, i ritmi, le dinamiche imposte sia in chiave di riffing da Miguel Coello ed Eduardo Chamón (ormai ex membro del combo) che dal drumming arrembante e battente di Chus Maestro (Hybrid, Justice Department, One Last Word e Supra) favoriscono la crescita della tracklist di brano in brano, facendo sì che anche il recente passato, oggi presentato in veste più robusta e pulita, parlo di brani come “The End Of The Game” e “Sent To War” contenuti nell’antecedente demo, sia capace di offrire un apporto determinante alla riuscita del lavoro.
“Eternal Foe” e gli Agresiva sono ciò che ci si attende da una prestazione thrash: adrenalina, pezzi da scapocciata e libertà, lasciando fronzoli e modernismi ad altri.
Certo in alcuni momenti la derivazione dalle realtà citate a ispirazione del sound è particolarmente evidente anche nelle linee del cantante Samuel G San José che sembrano esser uscite da album quali “Burnt Offerings” e “The Dark Saga”, ascoltate la titletrack e comprenderete cosa io voglia dire, nulla che comunque mini una prestazione piacevole.
Ci sono quindi tutte le credenziali per attirare a sé un buon numero di fruitori del thrash venato heavy/power, se siete fra questi non negate una chance agli spagnoli, al contrario segnatevi il monicker e se vi capitasse sottomano provate a far vostra una copia del lavoro, è alquanto godereccio.

Facebook Comments