AMASSADO – Coraçao Enterrado

AMASSADO – Coraçao Enterrado

 
Gruppo: Amassado
Titolo:  Coraçao Enterrado
Anno: 2010
Provenienza:  Italia / Brasile
Etichetta: Felony 1
Contatti:

Facebook  Twitter  Reverbnation

 
TRACKLIST

  1. Fala Agora
  2. Garganta Cortada
  3. Amassado
  4. Puta
  5. Tiroteio Assassino
  6. Ali Tem A Saida
  7. Amazonia
  8. Fobia
  9. Sombras Do Esqueiro
  10. Lobotomizado
  11. Boca Calada
DURATA: 28:15
 

I nomi Dino Cazares e Cavalera, Max o Igor la risultante è la stessa, non possono che rimembrare il panorama musicale latino-americano, gente che con realtà quali Sepultura, Asesino, Brujeria e Nailbomb si è espressa musicalmente ad alti livelli regalandoci dischi che ogni ascoltatore di musica estrema dovrebbe conoscere.

Dalle loro imprese musicali prendono evidente ispirazione gli Amassado, il trio italo- brasiliano formato da Suron Caspar (voce), X-Coc (chitarra e batteria) e Jairo Vazquez (basso) punta su un grind-hardcore, testi rigorosamente in portoghese e un'attitudine d'assalto ricollegabile al periodo dei primi anni Novanta.

Pezzi come "Garganta Cortada", la titletrack che è una bomba pronta a esplodervi in faccia, la sparatissima e violenta "Puta" con tanto d'intro esplicito, anche chi non parla il la loro lingua dovrebbe poter comprendere a grandi linee cosa si dicano i due, tirano la sassata senza nascondere la mano. "Tiroteio Assassino" ha uno di quei ritornelli che ti rimangono in testa, dopo due volte che la si è ascoltata ti vien voglia di cantarla a ripetizione. La folle corse di "Ali Tem A Saida" grooveggiante con breve fase solistica di basso annessa anticipa una "Amazonia" meno irruenta, ma maggiormente massiccia, buono lo stacco acustico e l'inserto di samples al proprio interno prima che la marcia ferrea riprenda il suo corso a pieno regime.

"Sombras Do Esquiero" è un altro esempio di groove spacca macigni, certo la derivazione dagli act citati in testa è alta ma che piacere è lasciarsi prendere da un album così genuino e commercialmente fuori dagli standard beceri dell'ondata odierna di grinder e affini. Efferata e animatamente death si presenta invece "Lobotomizado" con alcune scelte in fase di riffing e drumming che ricordano i Napalm Death odierni, le sue note sono quelle che udiremo per ultime dato che il brano conclusivo del disco "Boca Calada" è prettamente parlato.

"Coraçao Enterrado" è un buon album, composto nel modo più adatto a rappresentare quel mondo fatto di costante aggressione e orrore che gli Amassado vogliono far vivere all'ascoltatore, gli appassionati del genere hanno di che cibarsi, è pane per i loro denti.

Facebook Comments