AMPUTATED – Wading Through Rancid Offal

AMPUTATED – Wading Through Rancid Offal

Informazioni
Gruppo:Amputated
Anno:2009
Etichetta:Sevared Records
Autore:Mourning

Tracklist:
1. Slam Pig
2. Dripping Ovipositor
3. Psycho-Doctrinal Lobotomization
4. Projectile Beer Vomit
5. Repugnant Genital Deformity
6. Uterus Swollen with Festering Putrescence
7. Cunt Like a Sewer
8. Wading Through Rancid Offal
9. Regenerate the Carnifex

DURATA: 29:23

AMPUTATED - Wading Through Rancid Offal Gli Amputated sono una delle creature che si trovano sotto l’egida della Sevared Records, la formazione inglese dopo un buon debutto nel 2006 “Gargling With Infected Semen” pubblica quest’anno il suo secondo lavoro “Wading Through Rancid Offal”.
Fautori di un brutal death/grind slammato ricalcano pienamente gli stilemi del genere facendoli propri.
Come nella migliore tradizione gore anticipano l’inizio dei brani con dei brevi samples recitati o estratti da film di gusto ehm particolare.
Una macchina da guerra che prende spunto dai padri Suffocation coltivando l’ignoranza musicale dei Devourment e lasciando che il growling e il pig-squeal scandiscano le liriche intrise di malignità rancida.
Sostanzialmente la proposta è classica del sottogenere slam quindi chi ama questa tipologia di sound avrà un approccio facilitato con quest’album.
Riff di matrice brutal/grind, buona tecnica nello sviluppo con forse la pecca di ricadere troppo nella linearità già sentita di altri act di maggior rilievo ma che alla fine dei conti non toglie il piacere di lanciarsi in un sano headbanging con brani come “Dripping Ovipositor”, “Repugnant Genital Deformity” o “Regenerate The Carnifex”.
Nel complesso la band dimostra una conoscenza viscerale dello stile e una riproposizione dello stesso senza pecche troppo evidenti, viene supportata da una produzione che nella sua forma non pulitissima si adatta allo schema marcio degli episodi, fornisce una buona definizione del sound (le chitarre sono affilate alla pari di un coltellaccio da macellaio) mantenendolo però animalesco com’è giusto che sia.
Tirando le somme “Wading Through Rancid Offal” non è un discone di quelli che puoi citare fra i capolavori, semplicemente un onesto prodotto del genere con tutti i crismi annessi.
Trenta minuti di sana violenza, zero fronzoli e tanto pig, se amate questa formula fanno sicuramente per voi.

Facebook Comments