ANICON – Exegeses

 
Gruppo: Anicon
Titolo: Exegeses
Anno: 2016
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Avantgarde Music
Contatti:

Facebook  Soundcloud  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Toil And Mockery
  2. The World As Will
  3. Mazzaroth
  4. Robed In Torments
  5. Hallucinating Fate
  6. From Teeth, From Tongue
  7. In Shadow And Amber
DURATA: 48:51
 

Dritto, senza orpelli né pretese, nero nell'anima eppure abbagliante nella sua onestà: il debutto degli Anicon si muove tra black metal cascadico dell'ultima decade (WITTR, Ash Borer, Alda, i soliti) e reminiscenze U.S.A. dei '90 (Judas Iscariot, I Shalt Become, insomma, lo sapete), ci si muove bene e il risultato è un porto sicuro in cui rifugiarsi, un album che sa di casa, che non ti coglie alla sprovvista, e cui proprio per questo vuoi subito un gran bene.

Il quartetto newyorchese non è di recentissima formazione, oltre a vantare progetti paralleli da parte di tutti i membri (tra cui gli Archon), e nei suoi sei anni di vita ha già pubblicato una manciata tra demo, ep e split, ma è solo tramite Avantgarde che arriva al traguardo del debutto. "Exegeses" è un disco compatto e privo di sorprese, come detto, tuttavia è composto e suonato con un'onestà e una schiettezza che non possono trovare detrattori tra gli appassionati del genere.

Blast beat e sfuriate incontenibili ("Mazzaroth") si spartiscono il palco con momenti più vecchio stampo (in particolare l'apertura "Toil And Mockery") e addirittura parentesi d'atmosfera in tempi medi ("Hallucinating Fate"), ma è tutto naturale, facilmente assimilabile e, soprattutto, terribilmente giusto. "Exegeses" non vi cambierà la giornata, però svolge il proprio compito maledettamente bene.

Facebook Comments