ASCENSION – With Burning Tongues

 
Gruppo: Ascension
Titolo:  With Burning Tongues
Anno: 2009
Provenienza:   Germania
Etichetta: World Terror Committee
Contatti: Facebook
 
TRACKLIST

  1. Sin Harvest
  2. With Burning Tongues
  3. Grey Queen
  4. Coldblooded Grace
  5. The Serpents Gate
DURATA: 45:52
 

Gli Ascension sono una creatura tedesca attiva dal 2007, non si hanno grandi informazioni sui componenti che le danno vita, ma sin dalle battute iniziali, rappresentate da questo demo, "With Burning Tongues", avevano dimostrato delle doti non da poco tanto da attirare le attenzioni della conterranea World Terror Committee, etichetta che ha anche prodotto il successivo ep "Fire And Faith" e il debutto "Consolamentum".

Sono efferati, ritualisticamente coinvolgenti e supportati da un climax in continua evoluzione, le qualità migliori delle cinque tracce di questa prova d'apertura dei giochi sono palesi e incastonate in una scelta compositiva che permette ai brani di fermentare la loro riluttanza divina e quella rabbia bastarda che, pur sviluppandosi in segmenti/traccia di durata medio-lunga e incanalando al proprio interno alcune fasi cicliche, non lasciano via di scampo o secondarie interpretazioni. Riescono infatti a condurre a termine il compito immettendo come benzina sul fuoco il fascino di gente come i Katharsis o prodigandosi nell'abbellire la malvagia esecuzione tramite melodie suadenti di stampo svedese.

La proposta non ha cali considerevoli, purtroppo non è neanche costante: l'epicità che innalza l'estesa "Sin Harvest" e la dormiente pausa in cui il piano fa la sua comparsa in "With Burning Tongues" conducendola nell'oblio sono decisamente positive, lo stesso non si può dire di una "Coldblooded Grace" che accorciata di un paio di minuti probabilmente si sarebbe rivelata più efficace e di presa.

Fu comunque un primo passo positivo quello compiuto dai tedeschi, teatrale e poetico in più d'un'occasione, l'unica pecca che mi sento di segnalare non è tanto legata alle canzoni quanto al lavoro svolto dietro il mixer, la batteria sia come suono, sia per il modo in cui imposta alcune dinamiche non mi convince pienamente, sembra che alcune scanalature rimangano vuote quando una maggiore corposità e qualche sfuriata inaspettata avrebbero potuto assestare quel colpo giusto per slanciare i pezzi.

A coloro i quali non avessero ancora incrociato gli Ascension consiglio d'intraprendere la loro conoscenza iniziando proprio da "With Burning Tongues" e approcciare in seguito i lavori più maturi, noterete come a ogni uscita siano cresciuti e divenuti una realtà a cui poter donare tempo e attenzione, una di quelle formazioni a cui si possono affidare i vostri soldi per un eventuale acquisto, tenetelo a mente.

Facebook Comments