Asmodeus - Adamant

ASMODEUS – Adamant

Gruppo:Asmodeus
Titolo:Adamant
Anno:2018
Provenienza:Austria
Etichetta:Talheim Records
Contatti:Sito web  Facebook  Spotify
TRACKLIST

  1. Abyssum
  2. Pandemonium Revealed
  3. Disorder In Balance
  4. Inquisition Feuersturm
  5. A Forsaken Enchantment
  6. Conspiracy Unleashed
  7. The Essence of Purity
  8. An Ode In Bitterness
  9. Relinquishment Of A Passion in Blood
  10. Delusion
DURATA:43:52

Il nome degli Asmodeus è poco conosciuto, ma la compagine di Graz, pur se a fasi alterne, è attiva dalla metà degli anni Novanta. Dopo qualche demo alla fine dello scorso millennio, l’inizio degli anni Duemila ha visto gli austriaci molto prolifici, con la pubblicazione di un paio di album dai buoni riscontri per Twilight Vertrieb, Phalanx Inferna (2003) e Imperium Damnatum (2006). Da allora, del quartetto si sono perse le tracce per ben dodici anni, fino a che non è arrivato questo Adamant, pubblicato per la conterranea Talheim un paio di anni fa in un bel box di legno, tanto scomodo da infilare sulle mensole Ikea quanto di culto per il blackster che è in tutti noi.

Non è dato sapere cosa sia successo in questo lunghissimo lasso di tempo, e formalmente la band è sempre rimasta attiva, per cui fa piacere ritrovare la creatura di Tyr e Desdemon, rispettivamente chitarrista e bassista-cantante, di nuovo in carreggiata a perorare la causa del black metal più battagliero, quello di matrice prettamente mitteleuropea, quadrato e compatto. La poetica degli Asmodeus si basa su riff glaciali e violenza imperitura, oggi come quindici o venticinque anni fa, e Adamant è un ottimo ritorno in scena, evidentemente dedicato agli appassionati della prima ora e a tutti quelli che con derive e sperimentazioni si puliscono il deretano. Dieci pezzi che filano uno dietro l’altro dritti come fusi, dove il massimo della varietà può essere un vago mid-tempo, un leggerissimo rallentamento prima che gli austriaci si rimettano a randellare chiunque e qualsiasi cosa capiti loro a tiro.

Tra un blast beat e l’altro, Desdemon e compagni raccontano, o meglio urlano, di inquisizioni e incantesimi, sangue e cospirazioni, un vero e proprio compendio di suggestioni old school come oggi non se ne vedono più tanti. Certo, l’altra faccia della medaglia è che Adamant raramente regala sussulti e proprio mai sorprese, ma difficilmente agli Asmodeus può importare di meno, o non avrebbero scelto di intitolare il loro ritorno Ostinato. A loro basta caricare a testa bassa.

Facebook Comments